Articoli marcati con tag ‘Attrazioni’

A rischio gli assistenti di Sinterklaas. Zwarte Piet, SI o NO?

martedì, 5 dicembre 2017

Sinterklaas e i bambini

Cari amici lettori di Blogolanda, in occasione della festa di Sinter Klaas vi mando, ovviamente dai Paesi Bassi, cari saluti e un ricordo in occasione di una ricorrenza tanto sentita in questo Paese. Che però ha corso il rischio di essere abolita o almeno privata dei suoi famosi Zwarte Piet, gli assistenti del Santo. Infatti, già nel 2013 un comitato dei diritti umani, a seguito di una denuncia, è giunto alla conclusione che la festa di San Nicola, “ potrebbe considerarsi razzista a causa dei suoi paggetti di pelle nera, che fa pensare ai tempi della schiavitù.” Persino l’Onu è intervenuto per valutare se potrebbe essere discriminante. “Non esageriamo, hanno detto i cittadini oandesi! E una nostra tradizione secolare…e guai a chi ce la tocca! Adesso persino il colore della pelle degli Zwarte Piet deve diventare un affare di stato! Ma stiamo scherzando?” Leggi il resto di questo articolo »

Schokland. L’ex isola che testimonia 10.000 anni di lotta contro l’acqua

mercoledì, 8 novembre 2017

Schokland, un’antichissima isola dell’ex Zuiderzee, l’attuale IJsselmeer, è stata inglobata nella terraferma a causa del prosciugamento del polder nord-occidentale. Questa zona è stata terra, penisola, isola e infine polder. In quanto isola all’interno del Zuiderzee era molto più grande di adesso. Centinaia di uomini vivevano su rialzi artificiali: contadini, pescatori e navigatori. Per i marinai rappresentava un rifugio in caso di tempesta e un segnale nella notte, quando sull’isola venivano accesi fuochi per la navigazione. Il mare, però, costituiva sempre più una minaccia. Con le inondazioni provocate dalle tempeste si perdeva sempre più terra e gli abitanti dovevano ritirarsi in rialzi artificiali sul lato orientale. A causa della diminuzione di terreno Schokland divenne sempre più piccola. L’isola veniva regolarmente inondata, case e chiese si indebolirono ed essa diventava sempre più povera.
Oggi, è un originale combinazione di archeologia, storia culturale e natura. Una storia anche dei suoi abitanti che simboleggia la lotta incessante degli Olandesi contro l’acqua. Nel 1995 l’ex isola, e i suoi dintorni, sono stati il primo monumento olandese ad essere inserito nella prestigiosa lista dei siti appartenenti al patrimonio dell’umanità UNESCO. Leggi il resto di questo articolo »

Lo Steam Pumping Station Ir. D.F. Woudagemaal a Lemmer

lunedì, 6 novembre 2017

L’ Ir. D.F. Woudagemaal, uno dei monumenti olandesi più belli e innovativi ma soprattutto la più grande idrovora a vapore del mondo mai costruita e ancora in funzione, tanto da essere annoverata, nel 1998, nell’elenco del patrimonio mondiale dell’UNESCO. La stazione è in grado di pompare ben 4.000.000 di litri di acqua al minuto verso lo IJsselmeer, ovvero 6 milioni di m³ d’acqua al giorno, può svuotare in 35 secondi una piscina olimpionica, l’intero Sneekermeer in due giorni.

Si tratta di un raro esempio nell’applicazione dell’energia a vapore, una nuova fonte energetica del 19’ secolo, una nuova arma e potente che gli olandesi seppero ben utilizzare nella loro lotta secolare contro l’inondazione dell’acqua per difendere una terra che si trovava e si trova sotto il livello del mare. Nel 1920 fu costruita, in particolare, per prosciugare grandi porzioni del territorio della Frisia e del quartiere ovest di Groningen che erano sempre sommerse nella stagione invernale. Se non fosse gestita quest’area si troverebbe sott’acqua!. Leggi il resto di questo articolo »

Giethoorn e il De Weerribben-Wieden National Park

mercoledì, 1 novembre 2017

Giethoorn, un villaggio sull’acqua nella provincia dell’Overijssel, all’interno del parco nazionale Weerribben-Wieden è localizzata in un ambiente caratterizzato da laghetti, canneti e boschi, tipiche fattorie dai tetti ricoperti di canne e costruite su piccoli isolotti di terreno torboso collegati tra loro da oltre 170 ponticelli di legno. La cittadina nasce come insediamento per l’estrazione della torba per cui fu necessario scavare canali e fossati. Queste operazioni hanno dato luogo alla formazione di laghi e bacini artificiali, le case venivano costruite sugli isolotti che vi si trovano nel mezzo, ed erano accessibili attraversando i ponti o con tipiche imbarcazioni chiamate “punter”. Leggi il resto di questo articolo »

L’Olanda in 5 giorni: Il diario viaggi della nostra vacanza

lunedì, 2 ottobre 2017

L'Olanda in 5 giorni in Agosto 2017. L'itinerario

In occasione del decimo compleanno di BlogOlanda eccomi ritornare in missione per l’Ente Nazionale Olandese in Italia, alla riscoperta, anzi alla scoperta di luoghi meravigliosi per lo più sconosciuti al turista italiano.

Un viaggio, diverso dal solito, attraverso il quale abbiamo visitato zone che non hanno interessato l’itinerario turistico che, generalmente, siamo abituati ad ammirare dell’Olanda, soprattutto le prime volte che si sceglie quale meta i Paesi Bassi. Per assaporare, in tutto e per tutto, la vera e tipica atmosfera olandese, quella che si respira vivendo da vicino, in prima persona, in contatto intimo con i paesini caratteristici, palpare il vero territorio, e avere, nel contempo, la totale libertà di movimento, la mia famiglia (moglie e figlia di 13 anni) ed io abbiamo deciso di percorrere 18 tappe (14 se si escludono le strutture ricettive) in 5 giorni, dal l5 al 20 Agosto 2017, con un Auto a noleggio, dopo l’arrivo in Aereo. Non si tratta di un tour de force (anzi, con inizio alle 9.30, vi è anche il tempo di fare delle soste per godere appieno il soggiorno e fruire, senza corri e fuggi, di tutte le attrazioni) come ad un primo approccio potrebbe sembrare dato che la distanza tra una meta e l’altra, ad eccezione di due (di massimo 1 ora ciascuna), richiede, in media, appena 20 minuti di percorrenza. Leggi il resto di questo articolo »

L’Open Monumentendag 2017. Aperti i musei dell’Olanda

mercoledì, 6 settembre 2017

Open Monumentendag

Il 9 e 10 settembre nel corso dell’Open Monumentendag, chiese, musei e monumenti saranno aperti gratuitamente al pubblico in tutta l’Olanda. Per l’evento sono organizzati spettacoli e balli, teatro e musica che riporteranno le strutture al loro antico splendore. Ben oltre quattromila edifici e siti storici caratteristici e suggestivi apriranno le loro porte al pubblico. Quelli che partecipano alla manifestazione si riconoscono da una bandiera.

Il Giorno della Re 2017

venerdì, 28 aprile 2017

Amsterdam, il Compleanno della Regina, il Mercato

Il 30 Aprile si festeggierà il ‘Giorno del Re‘, il Principe Guglielmo Alessandro (Prins Willem Alexander).

Il 30 Aprile, come ogni anno, si svolgeva il Koninginnedag, il ‘Giorno della Regina‘, il giorno in cui gli olandesi festeggiavano il compleanno della regina Madre Giuliana ma anche quello in cui (appunto il 30 aprile del 1980) ricorreva l’anniversario della successione al trono di quella sovrana Beatrice.

Nel 2013 ha avuto un valore ancora più importante perchè è stata l’ultima volta che si è celebrata la Regina Beatrice.. La sovrana in occasione del suo 33° anno di regno, e proprio il 30 Aprile, ha abdicato.

A partire dal 2015 il giorno del Re è il 27 aprile. Il 27 aprile 2014 è stato di Domenica, motivo per cui il Giorno del Re si è tenuto il giorno prima, il 26 aprile.

Si tratta della festa più importante e sentita dell’Olanda che si manifesta lungo i canali e per strada con folle di gente che si riversa in città, per ascoltare rock, musica, folk, ballare jazz, partecipare a manifestazioni sportive e assistere a parate tra balli, giocolieri e bandiere.

Il colore che rappresenta tutto è l’arancione che imperversa ovunque: partecipanti, canali, locali, sfilate..

Le zone dove ci si può divertire di più sono lo Spui, il Leidsestraat, il Rokin, il Vondelpark e Piazza Dam.

La Tulip excursion 2017

venerdì, 21 aprile 2017

Tulip Excursion

Anche quest’anno, non perdetevi in questo periodo la visita al Tulip grower Siem Munster, un vivaio capace di produrre oltre 7 milioni di tulipani. La Tulip excursion è orignale perchè propone ai turisti la visita guidata delle installazioni.

I tour guidati portano in ambienti con un numero sufficiente di posti a sedere e nel prezzo differenziato sono comprese le consumazioni di una tazza di caffè o tè, eventualmente combinate con un dolce locale o un pranzo del contadino con zuppa.

Sinterklaas quest’anno approda a Maassluis

lunedì, 7 novembre 2016

Sinterklaas

Ogni anno, verso metà Novembre si festeggia in Olanda l’arrivo di Sinter Klaas (St. Nicolaas) famoso agli olandesi come San Nicola. Il 15 Novembre, accompagnato dagli ‘Zwarte Pieten‘, il Santo proveniente dalla Spagna giungerà con il suo vaporetto a Meppel nel Drenthe. In una sala appositamente organizzata per lui e i suoi collabori, Santa Claus riceverà i visitatori, invitando tutti a cantare e a fare allegria.

La notte dei musei di amsterdam 2016

venerdì, 4 novembre 2016

Museumnacht, La Notte dei Musei di Amsterdam

Il5 novembre ad Amsterdam, dalle ore 19 alle due di notte, 50 Musei e locali saranno straordinariamente aperti al pubblico. Si tratta della 16° edizione della Museumnacht, la Notte dei Musei di Amsterdam, un nome costruito dalle parole ‘acht‘ che vuol dire 8 e ‘nacht‘ che significa notte, quindi l’evento viene individuato con l’acronimo N8. Oltre alle esposizioni temporanee e collezioni permanenti, verranno presentati dei programmi speciali, con variegati itinerari creati appositamente per l’occasione.


SEO Powered by Platinum SEO from Techblissonline