Archivio di ottobre 2018

La Maratona di Amsterdam 2018

venerdì, 19 ottobre 2018

Maratona di Amsteradam, I Corridori

Il 20 e 21 ottobre avrà luogo uno dei più grandi eventi sportivi della capitale olandese, la storica maratona di Amsterdam, una manifestazione a cui parteciperanno oltre 22.500 corridori provetti e professionisti di 75 diverse nazionalità.

I percorsi praticabili vanno dal classico di 42,195 km a quello da 21 o 10 km. Per i bambini è previsto invece un percorso da 2,5 km. I partecipanti, prima di iniziare la corsa compiono un giro d’onore di 7 km attorno allo Stadio Olimpico. L’accesso alla struttura è gratuito. I preparativi prevedono piatti di cucina olandese. Se partecipate sarà possibile conoscere personaggi di questo sport praticato anche a livello internazionale.

I maratoneti passeranno lungo il fiume Amstel e per il centro di Amsterdam tra i canali storici, il Rijksmuseum e i Mulini a vento.

Eindhoven. Il Dutch Design Week 2018

mercoledì, 17 ottobre 2018

Dutch Design Week

Dal 20 al 28 ottobre, Eindhoven presenta l’ Dutch Design Week (Graduationshow e Super Tuesday), la più grande manifestazione design dell’Olanda.

Il DDW offre una manifestazione senza paragoni, eccentrico il lavoro penetrante di soluzioni progettuali innovative. Oltre 1.500 progettisti esporranno i loro lavori che varieranno dalla progettazione industriale a quella spaziale, alla grafica, tessile, moda, architettura, design sostenibile e gestione del design. Sarà discussa la progettazione in tutte le sue discipline e i suoi aspetti. I partecipanti saranno di alto profilo: progettisti, nuovi talenti e designer ma anche i laureati da poco. Durante la settimana del design olandese il pubblico e il designer condivederanno conoscenze e informazioni.

PINT Bokbier, il più grande festival della birra in Olanda 2018

lunedì, 15 ottobre 2018

PINT Bokbier festival

Il PINT Bokbier Festival è il più grande festival della birra in Olanda, i partecipanti possono gustarne oltre 50 varietà. Si svolgerà ad Amsterdam dal 19 al 21 ottobre

Il primo Bock Festival si tenne nel 1978 nella caffetteria Amsterdam Gollum e da allora questo appuntamento annuale fu chiamato ‘PINT’ ma in realtà la birra prodotta nel corso di questo evento risale persino al 14 ° secolo dalla città della bassa Sassonia di Einbeck.

Originariamente fu prodotta come una birra scura, ma nel corso del PINT Bokbier Festival può anche essere di colore ambra o pallido. Tradizionalmente è una birra speciale prodotta per occasioni speciali come il Natale, la Pasqua o la Quaresima. Durante il periodo di digiuno della Quaresima favorirebbe persino l’assunzione di energia e proprietà nutrienti rispetto agli altri tipi leggere di birra.

L’Amsterdam Dance Event 2018

venerdì, 12 ottobre 2018

Amsterdam Dance Event, l'ingresso

Dal 17 al 21 ottobre si terrà ad Amsterdam l’Amsterdam Dance Event (ADE), il festival più importante di musica elettronica al mondo. La manifestazione offre durante il giorno un mix unico di conferenze, tra cui workshop interattivi e dimostrazioni tecniche. Inoltre e’ approfondito da tavole rotonde con un evento di musica notturna che si svolge in 52 luoghi diversi della città. Il momento annuale attira ogni anno 3.000 professionisti e 130.000 i visitatori da tutto il mondo. Con oltre 165 minieventi, la sua pecularietà è quella di poter far assistere in una sola città ad un cast così variegato di grandi DJ e artisti internazionali e performance. Partito nel 1996 con una piccola manifestazione di pochi professionisti e un programma con 30 DJ famosi in 3 club, oggi l’appuntamento artistico è divenuto un perfetto luogo di incontro delle menti della musica internazionale elettronica, trance, techno, house, drum bass e hip hop. L’evento europeo più rilevante specializzato nel settore della musica da club e della dance

L’ADE ha guadagnato nel tempo una reputazione tra i professionisti dell’industria musicale ma parteciperanno anche nuovi e promettenti talenti che avranno l’occasione di farsi conoscere. Grazie alla presenza abbondante di artisti, dj, gestori, media, editori e produttori provenienti da 58 paesi diversi, il volume di affari conclusi e i contatti intrapresi tra i professionisti del settore costituisce da sempre uno degli aspetti più notevoli delle attività diurne del grande evento.

La Maratona di Eindhoven 2018

mercoledì, 10 ottobre 2018

Maratona di Eindhoven

Il 13 e 14 ottobre si svolgerà la Maratona di Eindhoven, una delle competizioni più importanti d’Europa con oltre centocinquantamila spettatori e diciasettemila partecipanti.

Via e traguardo sono localizzati in piazza del municipio, lo Stadhuisplein, ma l’evento attraversa differenti quartieri di Eindhoven.

Come gli anni precedenti si potrà concorrere anche alla mezza maratona, quella di 3 e di 6 chilometri e alla staffetta (squadre di 4).
Sarà possibile assistere anche a svariati spettacoli di musica e attrazionicon artisti locali e nazionali.

L’Amsterdam Canal Race 2018

lunedì, 8 ottobre 2018

Amsterdam Canal Race

L’13 ottobre si svolgerà la 32° edizione dell’Amsterdam Canal Race, una competizione di oltre 24 km. Il percorso inizia e termina ad Oosterdok nei pressi del Scheepvaartmuseum, il Museo Marittimo e attraverserà il centro di Amsterdam. Il punto più lontano è lo Stadio Olimpico. Dal 1986, il secondo sabato del mese di ottobre di ogni anno il Grachten race coinvolge un numero di partecipanti che è cresciuto da 35 squadre nel 1986 a 142.

Photo Breda 2018

mercoledì, 3 ottobre 2018

Photo Breda 2008. I Lavori per strada

Fino al 21 ottobre si terrà nell’omonima città un evento davvero interessante anche per i non adetti ai lavori, si tratta del Photo Breda, una manifestazione che coinvolgerà tutti i suoi musei e le gallerie d’arte e che quindi la trasformerà in una grande esibizione fotografica con un vasto programma di attività per bambini, ragazzi e adulti, dilettanti e professionisti.

Cinquanta fotografi provenienti da tutto il mondo mostreranno a Breda la loro visione sul mondo attuale: ambiente, conflitti, crisi economica. Il titolo dato quest’anno è infatti Tilt, un mondo folle.
Le popolazioni stanno migrando. Norme e valori che sembravano forti sono sfidati ancora una volta. L’ambiente è più che mai all’ordine del giorno. Al Gore ? I suoi avversari ? Chi ha ragione ? Una parte del mondo soffre la fame, mentre l’altra parte produce in sovraquantità. L’uomo moderno guarda tutti questi sviluppi che si avvicinano sempre più. Un’esperienza intensa per alcuni che cercano di trovare una risposta, altri di ignorare. Alcuni assumono una responsabilità propria, altri si affidano a tutte le iniziative intraprese dalle istituzioni.

La gente in tutto il mondo deve affrontare gli stessi problemi e tuttavia questi non possono essere confrontati. In diversi paesi africani il problema è la fame. La disuguaglianza è qualcosa da risolvere negli Stati Uniti come nella ex-Germania orientale. Ad Anversa, i nazionalisti di estrema destra sono riusciti ad ottenere oltre un terzo degli elettori. I Paesi Bassi si trovano di fronte ad un folto gruppo che è passato da sinistra a destra. Il popolo della Groenlandia sta letteralmente perdendo la propria terra a causa del riscaldamento globale. Nell’Europa occidentale le strade sono piene di motori che ruggiscono, mentre si sta cercando di ridurre l’effetto serra da anni. Negli Stati Uniti, le persone sono sfrattate dalle loro case perché non possono più pagare i loro mutui. I dipendenti stanno perdendo i loro posti di lavoro. La linea di demarcazione tra controllo e caos totale è spesso sottilissima. E’ quindi fondamentale l’equilibrio tra questi due fattori.
I sistemi che abbiamo sempre pensato che potevano lavorare bene per sempre, si sono invece incrinati. I prezzi del carburante sono incredibilmente cresciuti rispetto ad appena due anni fa cosi’ come la nostra dipendenza dal petrolio e dai paesi produttori che ci ha portato improvvisamente a pensare di ottenere soluzioni più ecologiche. La crisi finanziaria rende improvvisamente molto più facile mettere in discussione gli amministratori delegati per i bonus esorbitanti che ricevono.

Anche se non ci si aspettano soluzioni da fotografi, la materia è infatti troppo complessa, quello che la fotografia può fare è fornire intuizioni visive di ciò che è accadendo. Cosa che può essere anche fatto con una dose di ironia.

Ad Vlemmix, un amante della fotografia di Breda è il fautore di questa iniziativa che vide la luce per la prima volta nel 2003. Nel 2005 Photo Breda fu condotta sotto la sua direzione. La terza edizione del 2008 ha avuto un nuovo consiglio di amministrazione che ha portato alla manifestazione un aspetto più professionale.

Watergeuzen 2018, la liberazione dagli Spagnoli a Leida

lunedì, 1 ottobre 2018

Watergeuzen Leida 3 ottobre

Il 3 ottobre si celebra a Leida il 3 ottobre del 1574, giorno in cui gli olandesi assediati dagli spagnoli rimasero senza viveri per mesi ma furono alla fine liberati dai ‘Watergeuzen’ che portarono il cibo ai perseguitati, e per questo furono considerati dei veri e propri eroi. Da quell’anno in poi gli abitanti della città si ritrovano nella Chiesa di San Pietro per ringraziare Dio che gli ha concesso la liberazione dal dominio spagnolo. Alle ore 13.00 si festeggia dando via al gran corteo con dei carri mascherati che attraverseranno il centro storico.

Nel 1573 e il 1574 Leiden fu assediata due volte dagli spagnoli. Guglielmo d’Orange riuscì a far innondare le parti occupate dagli invasori per poi cacciarli. Una storia leggendaria racconta di come, il 3 ottobre, un orfano di nome Cornelis Joppensz, riuscì ad avventurarsi tra gli accampamenti spagnoli per tornare in città con un piatto pieno di cibo, lo ‘spezzatino’. Più tardi quel giorno, i mendicanti del mare, l’esercito irregolare di Guglielmo d’Orange, liberò la città portando agli abitanti affamati, aringhe e pane bianco. Il 3 ottobre il popolo di Leiden mangiò anche dello stufato.

I saccheggiatori erano un gruppo di corsari e filibustieri. Saccheggiavano le navi e le città costiere intraprendendo incursioni terrestri. Provenivano dall’ Inghilterra e dalla Frisia orientale e dalla Germania. Terschelling e i villaggi di Monnickendam e dell’Olanda Settentrionale sono stati spesso un bersaglio di diversi raid. Le navi attaccavono non solo quelle spagnole e olandesi, ma spesso quelle neutrali vendendo il loro bottino in Inghilterra, Germania o in Francia. Il ceto sociale costuito per la maggior parte da olandesi e dai frisoni, era di diversa provenienza: nobiltà, borghesia, marinai e artigiani che furono espulsi dalla società perché erano protestanti, per aver resistito al dominio spagnolo o solamente perchè volevano essere mercenari. In origine, i pezzenti del mare erano una sorta di pirati non adeguatamente organizzati. Più tardi, i dirottatori furono ingaggiati dal 1568 da Guglielmo d’Orange. Il primo tentativo non riusci’ a liberare i Paesi Bassi, poi lo stesso Guglielmo fornì la giusta organizzazione e disciplina nominando nel 1572 suo fratello Luigi, quale comandante della flotta Geuze e autorizzandoli ad operare a suo nome oltre che all’uso della bandiera rosso bianco blu.

Un monumento permanente fu dedicato dagli abitanti di Leida al loro sovrano in quel sito che oggi è divenuta Università.


SEO Powered by Platinum SEO from Techblissonline