Archivio di ottobre 2012

Zandvort meer, una delle principali località balneari dei Paesi Bassi

mercoledì, 31 ottobre 2012

Zandvort meer

Dopo quasi metà del mio soggiorno sento di aver deciso come trascorrere parte delle giornate, quando lo consentirà il tempo….al mare! Oggi, dato che sono certa che ci sia il culmine dell’assalto dei turisti in città, e quelli italiani e spagnoli sono piuttosto chiassosi, maleducati e indigesti a qualunque eta’…ho pensato di prendere il trenino che dalla stazione centrale parte ogni dieci minuti e arriva a Zandvoort. Leggi il resto di questo articolo »

Comunicazione, arte, letteratura, musica, cucina, tradizioni…

lunedì, 29 ottobre 2012

Vermeer alle scuderie

Tra la fine del XV° e l’inizio del XVI° secolo l’area nederlandese, che proprio in seguito alla Riforma protestante iniziò a distinguersi tra la parte cattolica a Sud (futuro Belgio) e quella protestante a Nord (futura Olanda), era ancora attraversata da una straordinaria ricchezza economica e culturale, ma mentre alcuni centri si avviavano al declino, come Brugge e Gand, altri sorsero come nuove città cosmopolite, quali soprattutto Antwerp, e altri ancora confermarono la loro importanza, come Bruxelles. Antwerp più che mai assunse un ruolo guida nello sviluppo della pittura: dapprima con il fenomeno definito “manierismo anversese” (e che poco ha a che fare con il manierismo propriamente detto) – rimarchevole più per l’ampia diffusione, anche fuori dei Paesi Bassi, e poi come principale fucina di molti dei più grandi pittori fiamminghi del XVI° secolo. Leggi il resto di questo articolo »

Vermeer alle scuderie. La straordinaria stagione del Secolo d’oro

venerdì, 26 ottobre 2012

Vermeer alle scuderie

Pittura fiamminga: il ritratto di uno stile di vita… “scuola dei Primitivi fiamminghi”. Sono anni che mi appassiona la storia dell’arte, e, in particolare, quella del paesaggio e del ritratto: quello che più mi sorprende mano mano che approfondisco, è quella sua capacità di restituire la “storia somatica” di un popolo integrata nel suo ambiente.
…non conosco bene le lingue “straniere”, faccio fatica ad impararle e dimentico in fretta vocaboli e costruzioni; ma so disegnare, so dipingere…conosco il linguaggio dell’arte, e mi rendo conto che questo linguaggio mi permette di comprendere nell’intimo un popolo….lo comprendo attraverso la sua pittura meglio che con il mio inglese o tedesco stentato. Leggi il resto di questo articolo »

Amsterdam RembrandtPark….e le colonie del Suriname

mercoledì, 24 ottobre 2012

Amsterdam Rembrandt Park

Rembrand Park: un Parco ricco di acquitrini, boschi prati e tanta luce…
Papere e aironi; intorno a me, si avvicinano ai miei piedi nudi..mentre tento di riscaldarmi un pochino, come loro, alla fine della pioggia… Leggi il resto di questo articolo »

Niewmarkt, una Disneyland tutta particolare

martedì, 23 ottobre 2012

Niewmarkt, la Chinatown di Amsterdam

tu vo fa l’americano” canta la canzone che esce dai locali gay che si affacciano sui vicoli di questa parte di porto, buia, quasi claustrofobica, che puzza di acqua salmastra, ganja , anatra laccata, sesso….. Leggi il resto di questo articolo »

Niewmarkt, la Chinatown di Amsterdam

lunedì, 22 ottobre 2012

Niewmarkt, la Chinatown di Amsterdam

Nieuwmarkt,la facciatotalmente liberale e tollerante di Amsterdam. Dal tempio Buddista, fino al convento nel pieno del quartiere a luci rosse. Leggi il resto di questo articolo »

Vondelpark, cosa si nasconde dietro

sabato, 20 ottobre 2012

La Città Proibita

Passeggiando al Vondelpark, (il parco ottenuto dalla bonifica di una ampia zona paludosa a quei tempi periferica, bonificata dall’ altissima società che lì anda a caccia… territorio in seguito reso parco su progetto degli architetti Zocher, aperto al pubblico e donato ai cittadini nel giugno del 1865), si scorgono, come una quinta di teatro, belle ville la cui immagine si riverbera perptualmente negli specchi d’ acqua di laghetti e canali, progettati in modo scenografico. Leggi il resto di questo articolo »

La Città Proibita modello delle Nieuw Amsterdam

venerdì, 19 ottobre 2012

La Città Proibita

Nieuw Amsterdam (Nuova Amsterdam) è il nome di un villaggio fortificato fondato e abitato dal 1624 dalla Compagnia Olandese delle Indie Occidentali in un punto strategico: sulla foce di un fiume nella costa orientale dell’America del Nord.
Un tempo punta meridionale dell’isola oggi chiamata di Manhattan, la cittadella venne creata con l’intento di difendere l’accesso fluviale alla valle del fiume Hudson e che le “compagnie” gestivano per il commercio di pellicce.
Nieuw Amsterdam si sviluppò nel più esteso insediamento coloniale della provincia della Nieuw Nederland, territorio oggi compreso nella cosiddetta Tristate area, che include l’area metropolitana formata dalla città di New York, la parte meridionale del Connecticut e la parte orientale del New Jersey, e che rimase un possesso olandese fino al 1664, quando cadde nelle mani degli inglesi… nell’agosto del 1673 gli olandesi lo riconquistano, rinominando la città “Nieuw Orange”,
la Nieuw Nederland venne ceduta permanentemente agli inglesi nel novembre del 1674. e la città in seguito diventò New York; (il nome della stirpe reale inglese) Leggi il resto di questo articolo »

Kslmlaan, dialogo tra architettura, partecipazione popolare ed enti pubblici

giovedì, 18 ottobre 2012

kslmlaan

L’intero progetto è estremamente significativo in quanto costituisce un successo dal punto di vista dell’avvicinamento e del dialogo tra architettura, partecipazione popolare ed enti pubblici. un progetto di riqualificazione che “fa scuola”, nel rispetto dei vincoli imposti dalle preesistenze, con la necessità di relazionare la composizione del nuovo intervento con gli antichi edifici e ad un parco, caro ai residenti, un nuovo quartiere prezioso, funzionale e bello….bello anche da vivere. Leggi il resto di questo articolo »

KNSM-Laanm un modello esemplare di quartiere residenziale

mercoledì, 17 ottobre 2012

kslmlaan

Una gita quasi casuale è stata una scoperta inaspettata; di fronte al porto di Amsterdam, tenendo la stazione alle spalle dalla quale si aprono le strade come un ventaglio, c’è un’isola: la parte più a nord di tale isola è chiamata KNSM-Laan mentre quella a sud prende il nome di Java-Laan. Su questa isola ora sorge un quartiere residenziale, con la grande ambizione di fare un modello esemplare ; la risposta che è la cifra dell’era post industriale e che ha molte soluzioni nelle varie zone d’Europa che ebbero una forte espansione nel periodo all’inizio dello scorso secolo Leggi il resto di questo articolo »


SEO Powered by Platinum SEO from Techblissonline