Articoli marcati con tag ‘dighe’

Amsterdam, la città edificata sul fiume Amstel, diga dopo diga

venerdì, 30 marzo 2012

Amsterdam Canale

Alla domenica, lungo le strade secondarie, le famiglie si siedono ai tavoli dei bar godendosi ricchissime colazioni continentali, dove si mescola il profumo del burro dei muffy a quello del formaggio e dei salumi. Fra merende al parco, letture di giornali o libri sui gradini delle case, alternati a  pigri percorsi fra mercati di oggetti antichi; da qualunque strada un po’ fuori dai soliti percorsi i cittadini sembra quasi diano appuntamento per passeggiare lungo le strade del centro, e siccome Amsterdam è una città di mare, un porto, se per caso è anche una bella giornata, organizzano gite, escursioni o anche semplicemente giri in barca lungo i canali… Leggi il resto di questo articolo »

I Romani antichi negli antichi Paesi Bassi

martedì, 20 marzo 2012

Fontana d'acqua

Denso di informazioni storiche e culturali il racconto che questa volta Valentina Falcioni ci propone. Le sue riflessioni sono come sempre ricche di significato e fanno sempre molto riflettere..

Costeggiando il reno i Romani antichi arrivarono fino ad Utrecht.

I romani hanno costruito le strade…e fra strade e ponti hanno unito un intero continente, lo hanno collegato con pietre e idee…è successo lo stesso con la costruzione delle ferrovie nell’ottocento, o l’autostrada negli anni sessanta….. questi progetti non dovrebbero essere considerati la carta vincente di un governo…bensì la risposta alla necessità ovvia di un paese che vuole vivere……sono opere “costitutive”….come l’agricoltura; sono un investimento che non viene messo in discussione in sè…si cerca il progetto più efficace e si mette in opera a prescindere dai governi che si susseguono.

E quì comincio a divagare, perchè il tema mi affascina Leggi il resto di questo articolo »

I Villaggi dei Polder

lunedì, 16 gennaio 2012

Villaggio del Polder mare

Quelli che son sotto al livello del mare Leggi il resto di questo articolo »

L’IJsselmeer, una presenza ormai soprattutto culturale

lunedì, 2 gennaio 2012

Imbarcazioni

Nonostante il mare sia una presenza ormai soprattutto ‘culturale’ e apparentemente poco fisica, sopratutto in seguito alla costruzione delle dighe che chiudono il mare e arginano la laguna- L’IJsselmeer, grande lago d’acqua dolce che ha sostituito lo Zuiderzee-; e anche alla successiva ristrutturazione urbana del centro storico, che ha coperto molti canali e, inoltre a seguito della costruzione della stazione dei treni che ha tagliato la banchina in due parti, separando il porto dal resto della città, Amsterdam, del porto, ha tutte le qualità; e delle qualità di ogni porto mi sembra di osservare che ha conservato la più gentile: la tolleranza; e questo la rende unica. Leggi il resto di questo articolo »

L’Aia e il Parco dell’Olanda in miniatura

martedì, 4 ottobre 2011

Madurodam, il parco dell'olanda in miniatura

Ogni volta che vedo un gabbiano rimango sorpresa, certo: non e’ così semplice ricordarmi che questo e’, rimane, comunque un Porto….forse per l’assenza del mare come nella mia fantasia intende esser presente in una città di mare…..
Che Amsterdam sia un porto, lo comprendevo fisicamente, per quel senso dibenessere che offre, quel senso di protezione che si può solo ricordare con l’istinto; perchè già provato e che rimane nella memoria sensuale e ancestrale; perche’ dopo, non esiste quasi più, salvo alcune rare unioni amorose molto speciali, ma “con il riscontro della ragione”, che fosse un porto, ho fatto fatica a comprenderlo.
E ogni gabbiano sembrava quasi un segno un riconoscimento inaspettato, come se solo allora compresi di trovarmi in una città di mare, un porto di mare: e mi trovassi a ragionare come un marinaio, che alla vista di un gabbiano, si sente a casa dopo un periodo di solitudine e distanza dalla terraferma, dove vede solo l’orizzonte uguale in ogni lato; un gabbiano e l’arcobaleno: un segno di biblico significato, ogni volta fino a quando non ne incontro qualcuno alzarsi in volo dai canali, tutto rimane molto ‘teorico’. Leggi il resto di questo articolo »

Il Normaal Amsterdams Peil, il riferimento per indicare il livello del mare

lunedì, 30 novembre 2009

Il Normaal Amsterdams Peil

Già da secoli, il punto di confronto per tutte le misurazioni del livello del suolo in Olanda è il cosiddetto: Normaal Amsterdams Peil (Livello Normale ad Amsterdam) Leggi il resto di questo articolo »

Olanda, ridisegna le coste europee con un’isola a forma di tulipano

martedì, 20 ottobre 2009

Coste olandesi a Forma di Tulipano

L’olanda, esperta nella costruzione di barriere per difendere il proprio territorio dalle innondazioni che da sempre hanno minacciato di travolgerla, ha annunciato recentemente la volontà di realizzare un’isola a forma di tulipano sia per proteggere le coste da un improvviso innalzamento del livello del mare che per risolvere i problemi di sovraffollamento. In questo modo le coste europee verrebbero completamente ridisegnate. Leggi il resto di questo articolo »

Il Noord Holland, la diga dell’Afsluitdijk e i dintorni

mercoledì, 27 maggio 2009

la Diga dell'Afsluitdijk

Ecco quello che ci raccontano Federica ed Elena del loro viaggio:
E’ la regione affacciata sul mare del Nord, un po’ scomoda da raggiungere in treno, cosi prendiamo una macchina a noleggio e programmiamo di visitare Marken, Edam, Volendam, dare uno sguardo alla diga dell’Afsluitdijk e ri-scendere verso sud passando per Harleem. Leggi il resto di questo articolo »

Art in Nature, il Blog di Francesca sull’Arte Ambientale Olandese

mercoledì, 4 febbraio 2009

blog-arte-ambiente

Francesca, figlia di madre olandese, è un’italiana che vive in Olanda da due anni
Ha creato l’anno scorso il blog Art in Nature per realizzare un database dei luoghi dedicati all’arte ambientale in Europa e nel mondo.
Dopo un periodo di riflessione lo ha ripreso alla grande pubblicando una serie di articoli davvero interessanti sui Paesi Bassi. Leggi il resto di questo articolo »

I recenti cambiamenti climatici in Olanda

domenica, 26 ottobre 2008

Innondazioni in Olanda

Ormai il tempo sta proprio cambiando e le stagioni non ci sono più
Lo dimostrano nell’ultima settimana di domenica di luglio 2007  in Olanda e in Belgio le temperature autunnali e gli allagamenti che si sono abbattuti per tutta la giornata su questi Paesi con temperature che non hanno superato i 17 gradi.  Ma che fine ha fatto l’estate ? Perchè accade questo ? Sarà colpa dell’uomo ? Leggi il resto di questo articolo »


SEO Powered by Platinum SEO from Techblissonline