Articoli marcati con tag ‘world press photo’

Il World Press Photo 2010. I Vincitori

giovedì, 24 marzo 2011

bibia isha

Picture of the year 2010 / portraits first prize singles: Jodi Bieber, South Africa, Institute for Artist Management/Goodman Gallery for Time magazine da http://www.worldpressphoto.org

Alle ore 11 dell’11 Febbraio scorso, presso il Municipio di Amsterdam, sono stati annunciati i vincitori del prestigioso concorso annuale di fotogiornalismo internazionale World Press Photo 2010 e pubblicate le foto sul sito web ufficiale.
Quest’anno il premio va alla fotoreporter sudafricana Jodi Bieber per un’immagine tremenda, diversa, spaventosa che è stata copertina del Time e che il 1 agosto 2011 suscitò un mare di polemiche: il volto sfigurato della giovane Bibi Aisha proveniente dalla provincia di Oruzgan, simbolo delle violenze subite dalle donne in Afghanistan. Leggi il resto di questo articolo »

World Press Photo 2009 a vincere il grande evento di fotogiornalismo è un italiano

venerdì, 19 marzo 2010

world press photo 2010, vinciotore: Pietro Masturzo

il 24 giugno del 2009 a Teheran, alcune donne su un tetto lanciano delle urla per manifestare il proprio disaccordo per la nuova rielezione a presidente dell’Iran di Mahmoud Ahmadinejad, avvenuta qualche giorno prima. Una di loro porta le mani alla bocca per amplificare il suo grido di indignazione. Si tratta della foto migliore dell’anno con la quale l’italiano Pietro Masturzo ha vinto il World Press Photo 2009, il premio più prestigioso di fotogiornalismo al mondo che viene assegnato ogni anno ad Amsterdam. Leggi il resto di questo articolo »

World Press Photo, l’evento più prestigioso di fotogiornalismo

venerdì, 6 febbraio 2009

World Press Photo 2008, in sospensione dall'alto

Il World Press Photo Foundation è un’organizzazione indipendente e senza scopo di lucro nata nel 1955 con lo scopo di promuovere il libero scambio di informazioni e la condivisione di conoscenze tra gli esperti del settore.
Ha sede ad Amsterdam e organizza l’evento supportando e promuovendo il fotogiornalismo a livello professionale e internazionale anche tramite una serie di progetti educativi. La Fondazione assicura la sua sopravvivenza e soprattutto l’indipendenza del prestigioso evento grazie ai contribuiti e sovvenzioni del Governo olandese, del ministero degli Esteri olandese, dell’Unesco, dalla Canon e dalla TNT, di alcuni sponsor tra cui le maggiori case produttrici del settore fotografia oltre che semplici appassionati di fotogiornalismo, ha un suo consiglio d’amministrazione e ne fanno parte 20 dipendenti. Leggi il resto di questo articolo »


SEO Powered by Platinum SEO from Techblissonline