Bit 2010. Intervista di Turisti per Caso con Holland.com


Il 20 Febbraio alle ore 12.00, in qualità di Guida per Caso olandese, ho avuto il piacere e l’onore di essere intervistato da Patrizio Roversi e Syusy Bladi di ‘Turisti per Caso‘, nello stand da loro predisposto in occasione della Borsa Internazionale del Turismo di Milano, assieme a Mirjam Wortmann, la direttrice dell’Ente del turismo olandese in Italia (Holland.com).

Non è stato facile essere presente, ma partecipare ad un bell’evento come questo e avere la possibilità di conoscere da vicino riferimenti fondamentali come Holland.com e Turisti per Caso, era un’incredibile occasione che non potevo assolutamente perdere ..
Avevo già prenotato da tempo una breve vacanza in Germania che interessava gli stessi giorni della Bit, e proprio in quel periodo il pc è venuto meno, senza contare lo sciopero dei treni italiani e della metropolitana milanese, avvenuto proprio il 19 Febbraio, quando sono partito per Milano. Ostacoli che mi hanno reso ancora più difficoltoso il viaggio.
L’intervista mi è stata prospettata solo una settimana prima della partenza, ma da ‘turista per caso’, grazie al magico strumento che è il web, ho prenotato in pochissimo tempo, tutto quello che mi è servito per interrompere il viaggio in Germania, prendere il treno tedesco da Stoccarda, dormire in un B&B ad una sola fermata dalla Fiera di Milano e raccordarmi al ritorno con la famiglia con cui ero partito quattro giorni prima.

Come si può vedere dalle foto, il palco di colore giallo entusiasta, era attorniato e gremito di gente interessata, difronte a me i due comici viaggiatori, alla mia destra una bella e alta presenza bionda olandese: Mirjam (la direttrice) che conosceva perfettamente la lingua italiana.. poi ho saputo che il suo consorte è pugliese, quindi un’altra cosa in comune.. Un video effetto cinema, a tutta altezza, davanti a noi, proponeva spezzoni di Olanda prestati per l’occasione da Holland.com.

Le richieste di Pat e Syusy, proprio per come sono fatti loro, non a caso turisti per caso, sono state davvero interessanti e hanno dato vita ad una bella discussione, direi molto informativa e stimolante che ha calamitato, in quel momento, rispetto anche ad altri stand, tantissimi potenziali turisti.. le domande poste infatti non erano legate soltanto al fattore squisitamente turistico ma hanno trattato anche di cultura, storia, origini e misteri di un Paese, come la terra dei mulini a vento, che ha davvero tanto da offrire, sotto ogni aspetto.

Alla prima domanda che mi ha interessato personalmente e che ha riguardato i motivi che mi hanno spinto a creare un sito web sull’Olanda (e successivamente altre 2 risorse) come www.amsterdamtour.it, un contenitore che potesse raccogliere e divulgare informazioni sui Paesi Bassi, al ritorno di un viaggio, appunto ad Amsterdam, ho risposto parlando di quella sensazione di libertà che si assapora da subito nell’aria non appena si tocca terra olandese ma anche quella contraddizione di un quartiere a luci rosse che di giorno è tranquillo e romantico come Venezia e di sera si trasforma in tutt’altra cosa, tanto da far sembrare il posto che si è scelto per la propria vacanza, una città completamente diversa e diametralmente opposta.

Come giustamente ha fatto osservare Mirjam, la libertà concessa dagli olandesi a chi arriva nella loro terra, soprattutto negli ultimi tempi, non è infinita, ma si esaurisce immediatamente nel momento in cui, chi vuole goderne, dimostra poi di non meritarla: gli olandesi sono accoglienti e disponibili ma questo atteggiamento s’interrompe subito nei confronti di quegli ospiti che calpestano la loro di libertà e cultura o le regole e i principi che si sono dati per il saper vivere in modo civile. Quando questo accade, gli olandesi sono più severi, fattivi e immediati di tanti altri Paesi europei. Lo dimostrano gli eventi accaduti negli ultimi anni nei confronti di quella parte di stranieri che non ha saputo meritare la loro ospitalità e che nella loro globalità, in Olanda, costituiscono una buona parte della popolazione neerlandese, proprio per quella grande politica di tolleranza e accoglienza che da secoli li ha contraddistinti quale popolo migliore al mondo.

Lo dimostra il progetto di riqualificazione urbana Project 1012 nel comune di Amsterdam, voluta dal sindaco e dai suoi sostenitori, nel voler trasformare, dopo ben 600 anni di storia, parte del quartiere a luci rosse, con atelier di alta moda, vetrine di oggettistica, stivali, vestiti, borse e quant’altro, quando soprattutto per effetto della concorrenza proveniente dai Paesi dell’est, gli olandesi hanno iniziato ad essere più repressivi nei confronti della prostituzione, della droga e del fenomeno ad essi connesso legato alla criminalità organizzata. Tutto questo dovendo scegliere tra tolleranza (chi si prostituisce per scelta ed è imprenditrice e padrona di se stessa) e possibile sfruttamento della donna ad opera indiscriminata di gente dagli indubbi affari.

Cosa vedere in Olanda ?
Di sicuro una bella immersione in un’intensa cultura e conoscenza. Infatti, grazie ai numerosissimi musei presenti sul territorio, l’Olanda rappresenta un’immensa fonte di cultura, erede di un glorioso passato storico, che nell’età del secolo d’oro, grazie anche alla nascita delle compagnie delle Indie orientali e occidentali, l’ha portata ad essere una superpotenza marittima. Ricettacolo e conoscitore di culture provenienti da Paesi diversi, il popolo olandese ha riportato tutto questo nella terra di origine: innumerevoli sono le case patrizie dell’epoca localizzate sui bordi dei canali
Oggi questo patrimonio storico divenuto museo come il Museum Willet-Holthuysen e il Museum Van Loon, con la loro presenza, le loro collezioni, gli arredamenti e le strutture architettoniche, testimoniano il tempo che fu. E’ proprio per questo motivo che volendo ricordare i tempi d’oro gli olandesi hanno chiamato i canali più importanti di amsterdam con nomi altisonanti e titoli autorevoli: Herengracht (Canale dei Signori) Prinsengracht (Canale del Principe) e Keizersgracht (Canale dell’Imperatore).

Inoltre, il periodo migliore per visitare questa bella terra è quello primaverile, quando fioriscono i tulipani e gli altri fiori a bulbo, per rimanere estasiati nell’ammirare un turpidio di colori e profumi, la vista di intere distese colorate è in grado di inebriare anche i più insensibili. Ad aprile e maggio, apre il giardino più bello d’europa, anzi le statistiche dicono che sia il più fotograto al mondo, si tratta del parco di Keukenhof a Lisse che anche quest’anno aprirà le porte a migliaia di visitatori, nonostante le temperature rigide di questo inverno siano state meno clementi rispetto agli anni passati, l’impegno e la tecnica olandese è riuscita nell’impresa a coltivarli e a prepararli.

Se poi siete amanti della bicicletta, non potete non visitare l’Olanda che rappresenta, in rapporto alla sua piccola estensione territoriale (che corrisponde alla lombardia e piemonte assieme.. ma anche meno) il Paese maggiormente coperto al mondo di piste ciclabili. Sette sono gli itinerari nazionali che coprono un’estensione di circa 2.000 km, tutti mappati e segnalati e oltre 6.000 i km di strade per l’uso esclusivo dei ciclisti.
Gli olandesi, da sempre molto attenti alle politiche ambientali, hanno saputo ben sfruttare la caratteristica predominante del loro territorio pianeggiante, quindi è sicuramente un’esperienza fantastica, quella di poter girare con il mezzo a 2 pedali tra i campi di tulipani, unendo entrambi le passioni, tra l’utile e il dilettevole. Non a caso sono 15 i milioni di abitanti che hanno questo economico trasporto per un totale di circa 12 milioni di bici. Tanto è importante la questione, che della gestione se ne occupa il Stichting Landelijk Fietsplatform, un organismo privato a partecipazione pubblica.

Per chi intende visitare l’Olanda con le due ruote spostandosi per distanza maggiori rispetto a quella serebbe in grado di coprire con l’uso della solo bici, e senza dover, di volta in volta, dover trovare un hotel per ogni nuova destinazione, esiste una soluzione perfetta che sfrutta un’altra delle caratteristiche di questa bella terra: quella via mare, si tratta di escursioni in Bici barca (o anche i veliero con bici per distanza ancora maggiori). Diversi tour operator italiani e agenzie locali e italiane, alle quali, gli stessi tour si appoggiano, sono in grado di offire proposte variegate e adatte a tutte le necessità, anche per coloro che non sono abituati a pedalare per lunghi percorsi.

Perchè i Tulipani sono così importanti nella storia dei Paesi Bassi ? Cosa dicono le leggende sul tulipano nero ?
Anche se oggi, rappresenta il fiore icona dei Paesi Bassi e viene esportata da questo Paese in tutto il mondo una quantità di ben 3 milioni, il tulipano non nasce in Olanda ma fu importato nel 1550 circa dalla Turchia, stato in cui fu coltivato per la prima volta. Grazie all’attività marinara che da buoni esploratori li portò ovunque, gli olandesi vennero a conoscenza di questo fantastico fiore portandolo nel 600 nella propria terra di origine. La passione che ne nacque successivamente, li condusse a sperperare e scialaquare incredibili patrimoni per comprare i fiori più belli, tanto che l’attività commerciale che ne scaturì fu chiamata il commercio del vento, proprio perchè era inafferabile e sfuggente. Il desiderio di sperimentare nuove specie, spinse i neerlandesi a produrre un tulipano veramente nero, i cosidetti Queen of Night, da qui la leggenda del tulipano nero. Il governo olandese dell’epoca cercò di far fronte a questa dirompente tulipanomania intervenendo drasticamente e facendo crollare il mercato dei tulipani in sole ventiquattr’ore.

Dove si possono comprare gli zoccoli ?
Altra icona dei Paesi Bassi, si possono trovare generalmente in tutti i negozi di souvenir di qualsiasi città olandese, ma a Zaanse Schans, una località vicinissima ad Amsterdam, tra i tour organizzati che oltretutto costano appena poche decine di euro, c’è quella che nel giro, offre una visita ad un zoccolificio, dove artigiani del mestiere, mostrano tutte le fasi della lavorazione per arrivare al prodotto finito e a richiesta, possono realizzare persino degli zoccoli su misura. Tante sono in esposizione le varietà di colore, stile e modello che si possono scegliere. Nel tour a Zaanse Schans è compresa anche la visita ad un caseificio di formaggio dove è possibile ammirare la produzione. I mastro formaggiai usano la cera dai colori più diversi per ricoprire e conservare nel tempo e in buono stato i loro prodotti.. farete fatica a non assaggiarne almeno un pò. Edam è rinomata per produrre i migliori derivati del latte, ma in realtà esistono diverse altre città olandesi che sanno farlo anche meglio.

Quanto tempo occorre per visitare Amsterdam ?
Per un turista per caso che vuol visitare il più possibile ma in modo rapido, possono essere sufficienti anche 3 giorni, Amsterdam non è una metropoli grandissima, come altre città europee, ma offre diverse attrazioni e musei che è possibile ammirare ad un prezzo conveniente acquistando la I Amsterdam Card, una discount card che consente anche di usufruire gratuitamente, nel periodo di validità, dei trasporti pubblici, comprese le due compagnie di navigazione principali tra i canali, e condizioni favorevoli di acquisto presso negozi, ristoranti e locali.

Qual e’ l’evento più importante in Olanda a cui assolutamente non mancare ?
Di sicuro il giorno della Regina, festa del 30 Aprile in cui l’intera olanda si dipinge di arancione con manifestazioni, balli e musica per strada che spingerà folle di gente ad invadere le città.
Particolarissimi sono i mercatini improvvisati, anche per i bambini, in cui ciascuno potrà vendere della roba di cui si vuole disfare, riuscendo anche a guadagnare un bel gruzzoletto.. generalmente la festa della regina s’interseca bene tra i ponti festivi italiani del 25 Aprile e del 1° maggio. Quest’anno è ancora particolare perchè immediatamente dopo l’evento l’arancione si trasformerà di rosa in occasione del giro d’Italia, la corsa rosa spingerà infatti molte vetrine delle città olandesi a cambiare veste in rosa per fornire la propria adesione alla manifestazione.

Quali le novità di quest’anno ?
Eccezionalmente quest’anno il giro d’Italia partirà dall’Olanda, dal 1 al 10 maggio, l’evento di 10 giorni dal nome ‘Giromania‘ interesserà la piazza del museo di Amsterdam con una prova a tempo individuale e giungerà ad Utrecht per il traguardo. Il 10 maggio parte della competizione della Zuidas (Asse Sud) partirà alla volta di Middelburg.

E’ vera la storia che narra di una bambina che con un dito riuscì a bloccare l’acqua che stava distruggendo una diga ?
Di sicuro no, ma questo aneddoto tramandato dalla storia, intende rappresentare sia il grande rischio, sempre costante di un pericolo di inondazioni che poteva in ogni momento spazzare via i territori vicino alla costa e quindi le popolazioni che ci vivevano, ma soprattutto la volontà e l’impegno del popolo olandese nell’essere riusciti a sconfiggere, nel tempo, la incommensurabile forza del mare, recuperando intere zone di terra ferma per costruire insediamenti urbani importanti e conseguente sviluppo economico e sociale. Territori che altrimenti sarebbero rimasti inutilizzati, lavorando allo scopo, in condizioni disumane e portando avanti con successo un’incredibile impresa che in altri posti del mondo, nessuno è mai riuscito ad intraprendere.

Come si può raggiungere l’Olanda ?
E’ possibile comodamente raggiungere l’Olanda con l’aereo, l’Alitalia ha recentemente aggiunto un nuovo scalo di partenza italiano che è Torino. Per gli amanti dei voli low cost, sono disponibili principalmente le compagnie aree Ryanair e Transavia.

Altre città olandesi da visitare nei dintorni di Amsterdam e un pò più lontano sono: Apeldoorn, Eindhoven, Maastricht, Monnickendam, Marken e Volendam, Edam, Enkhuizen, Hoorn, Haarlem, Leida, Delft e Den Haag (L’Aia), Dordrecht, Utrecht e Apeldoorn, il mare di Scheveningen.
In particolare Rotterdam, una città che possiede il porto più grande d’europa e che proprio perchè è stata ricostruita dopo l’ultimo conflitto mondiale, in tempi relativamente recenti, rappresenta per tutti gli studiosi di architettura un riferimento davvero importante.

Ultimo consiglio, visitate Holland.com
Il sito web istituzionale ha cambiato recentemente la sua veste grafica, divenendo ancora più fruibile e navigabile e fornendo ai visitatori contenuti ancora più ricchi con foto e video. La risorsa in continua evoluzione e aggiornamento riporta tutti gli eventi più importanti del momento, suggerisce itinerari fornendo importanti consigli di viaggio.

Nelle prossime settimane dovrei avere il video dell’intervista che quelli di Turisti per Caso ospiteranno nella loro web tv anche in occasione della messa online del loro nuovo sito web e che riproporrò qui sul blog non appena sarà disponibile.

Raduno Turisti per Caso. Holland.com ha regalato un bellissimo viaggio a Rotterdam
Uno dei momenti più emozionanti del raduno è stato assistere alla straripante e incontenibile gioia della coppia che nel corso del raduno Tpc di domenica 21 febbraio ha avuto la fortuna di vincere un viaggio a Rotterdam per 2 persone.
Il viaggio comprende non solo un volo di bandiera ma anche un hotel a cinque stelle localizzato in un punto centrale e cena ma persino la Rotterdam Welcome Card per viaggiare e visitare senza spese i musei e altre attrazioni della città.
I nostri fortunatissimi vincitori possono partire quando vogliono nell’arco dell’anno da Milano, Roma o Torino … non appena l’hanno saputo hanno innalzato un grido di vittoria dalle retrofile. Premiazione sul palco con tanto di capellino Holland.com in compagnia dell’incaricato dell’ente nazionale del turismo in Olanda.
L’evento particolare ha illustrato il nuovo sito internet di Tpc, di gran lunga più fruibile del predecessore, ha annunciato i risultati raggiunti anche con la sinergia del magazine cartaceo ma soprattutto ha presentato in un momento molto divertente i souvenir di quei turisti che raccogliendo l’appello della redazione hanno mostrato alcuni pezzi davvero particolari e interessanti delle loro vacanze più belle.

Riflessione sulla Bit 2010 di Milano
In generale la Bit 2010 è stata molto interessante: un giro del mondo in appena 3 giorni con manifestazioni ed esibizioni, cucina tradizionale e convegni sul turismo.

Ecco qualche foto anche dal raduno evento di turisti per caso e la pagina dedicata all’evento da Holland.com su facebook.


GuidOlanda con Pat di Turisti per Caso

GuidOlanda con lo Staff della Redazione di turisti per caso

GuidOlanda con lo Staff della Redazione di turisti per caso

GuidOlanda con Pat di Turisti per Caso

GuidOlanda con Pat di Turisti per Caso

GuidOlanda con Silvia di turisti per caso

GuidOlanda con Silvia di turisti per caso

GuidOlanda con SuSy di Turisti per Caso

GuidOlanda con SuSy di Turisti per Caso

GuidOlanda con Mirjam Wortmann di Holland.come e con Alberto Solenghi del Magazine turisti per caso

GuidOlanda con Mirjam Wortmann di Holland.come e con Alberto Solenghi del Magazine turisti per caso

Stand Turisti per Caso

Stand Turisti per Caso

Stand Turisti per Caso

Stand Turisti per Caso

Intervista holland.com con turisti per caso

intervista holland.com con turisti per caso

intervista holland.com con turisti per caso

intervista holland.com con turisti per caso

intervista holland.com con turisti per caso

intervista holland.com con turisti per caso

intervista holland.com con turisti per caso

intervista holland.com con turisti per caso

Ecco le foto dei vincitori del premio di Rotterdam offerto dalla holland.com con turisti per caso


premiazione della holland.com con turisti per caso

premiazione della holland.com con turisti per caso

premiazione della holland.com con turisti per caso

premiazione della holland.com con turisti per caso

premiazione della holland.com con turisti per caso

premiazione della holland.com con turisti per caso

Queste sono quelle del raduno


Foto della Bit 2010


Fiera Bit 2010. Spettacolo folkloristico

Fiera Bit 2010. Cambio della Guardia

Fiera Bit 2010. Balletto folkloristico

Fiera Bit 2010 Biciclette delle Fiandre

Fiera Bit 2010. Albero vivente

Fiera Bit 2010. Tutti a mare

Fiera Bit 2010. Spettacolo folkloristico

Fiera Bit 2010. Stand Regione Puglia

Fiera Bit 2010. Ragazze in esposizione

Fiera Bit 2010. Ballo d'epoca

Fiera Bit 2010. Scalata

Fiera Bit 2010. Mappa degli Stand

Tag: , , , , , , , ,

31 Commenti a “Bit 2010. Intervista di Turisti per Caso con Holland.com”

  1. Piero Scrive:

    Che dire Fra’…complimenti per l’articolo e tutta la popolarità che stai riscuotendo è strameritata…mi auguro che con il tempo tu possa raggiungere molta notorietà e fama….e chissà che tu possa arrivare anche su rai 3 ,alla trasmissione ” alle falde del kilimangiaro “..oppure Geo…chi lo sa…io a suo tempo gli ho mandato l’email,ma a quanto pare se non sei famoso,nessuno ti considera….
    P.s. Ho visto la tua foto ! ma cavolo ti facevo più magro…ahahahaha

    16 giorni alla partenza…

  2. marni Scrive:

    bellissimo articolo francesco ..chiaro ed interessante ..e che esperienza !!!! complimenti tutti meritati .. bravo davvero ..in più hai fatto un signor reportage.

    bravo..bravo bravo!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! :-)

  3. Adriana Scrive:

    Ciao!
    Complimenti un commento molto interessante!!!
    E bella l’idea di allegare tutte le foto! :-)

  4. Francesco GuidOlanda Scrive:

    Grazie ragazzi.. eh si Piero.. sono ingrassato..

  5. Sabry Scrive:

    :))))))))))))))))))))
    sei un mito

  6. Piero Scrive:

    Il sindaco di Amsterdam si è dimesso con effetto immediato e questo non so cosa comporterà per Amsterdam,visto i suoi attuali cambiamenti.
    Inoltre si era fatto paladino dei coffeshop per la sua apertura a livello mondiale e non nazionale come altri avevano proposto..
    Ci saranno dei cambiamenti ? chi lo sa,nel frattempo attendiamo http://www.dutchamsterdam.nl/845-amsterdam-mayor-job-cohen-resigns .

    fonte..www.dutchamsterdam.nl

  7. Francesco GuidOlanda Scrive:

    Caspita.. qualche giorno fa mi avevano detto che c’erano state da poco le amministrative.. ma non pensavo le cose fossero andate cos’

    Grazie Piero per la notizia

  8. Simone Scrive:

    senza parole…grandissimo francesco!!
    Licia…arriviamooooo!!!

  9. Cristina Scrive:

    Bellissimo articolo, Francesco! Sei veramente in gamba! Il nostro guru del web!

    Vedi che non mi ero sbagliata quando “per caso” ti ho trovato sul web e mi sono appassionata ai tuoi articoli?

    Faccio la giornalista da più di 30 anni, come tutti possono controllare cliccando il mio nome, Maria Cristina Giongo, su Wikipedia; e ti assicuro che ho visto ben pochi articoli così speciali, come quelli che offri ai tuoi lettori. Te lo dissi allora e te lo ripeto anche adesso.

    Ho collaborato con tante testate importanti e con parecchi cosiddetti “grandi”giornalisti; di cui la maggior parte di grande non avevano niente, neanche il cervello. E tanto meno l’educazione.

    Poi sono capitata, “turista per caso”, su Blogolanda…e mi sono stupita del fatto che qualcuno scrivesse OGNI GIORNO qualcosa su un Paese tanto piccolo; spesso snobbato dalle grosse testate giornalistiche.

    Non solo, ma io vivo PROPRIO in questo Paese ” basso”da 28 anni; e tante cose interessanti su di esso le ho apprese da te……pugliese puro sangue!

    Insomma, il tuo è il vero modo di fare giornalismo; puro, LIBERO, non indotto, basato soltanto sull’informazione ben documentata ed utile al consumatore-lettore.

    Che altro dire, dunque? Un successo più che meritato!

    Cari saluti alla simpatica redazione di TURISTI PER CASO e, ovviamente, ai mitici Susy e Pat.

    Con stima ed amicizia,

    Cristina

  10. Piero Scrive:

    Vista la situazione con il dimissionario sindaco ed eventuali modifiche riguardo i coffeschop,considerando le pressioni …ho trovato questo art.
    http://translate.googleusercontent.com/translate_c?hl=it&sl=en&u=http://9juni2010.coffeeshopstaking.nl/index.php&prev=/search%3Fq%3Dignatzmice%26hl%3Dit&rurl=translate.google.it&usg=ALkJrhjSDu-_jXrjKxK7qn4SqOv3H3Y4Vw
    In sostanza da quanto ho capito si tratterebbe di uno schiopero x un giorno per sensibilizzare la cosa..
    fonte http://www.coffeeshopstaking.nl

  11. angela marcella Scrive:

    Ah Franci..certo che la foto con le capigliature..e’ da sballo..mi riferivo alla tua non chioma e alla chioma di Pat.
    Evviva l’Olanda ..mohh posto lo zoccolo enorme di Zaanse Schans.

  12. Cristina Scrive:

    Bè, Angela Marcella, Franci qualche capello ce l’ha ancora…non buttiamolo così giù !!!!!!

    Giusto: viva l’Olanda! Quando c’è il sole!

    Cristina

  13. Francesco GuidOlanda Scrive:

    Il mio articolo sulla Bit di Milano per Turisti per Caso: Turistipercaso alla BIT: diario di una Guida per Caso!

  14. roberto Scrive:

    Ciao Francesco. complimenti vivissimi. tutto meritato per il tuo blog interessantissimo e per il tuo lavoro.

    r

  15. Piero Scrive:

    Ieri finalmente dopo una settimana hanno seppellito il mio migliore amico…non riesco ancora a crederci…mi sento vuoto dentro…sto preparando la valigia per la partenza di domenica prossima,ma solo venerdì deciderò se partire oppure no,anche perchè cambiare aria mi farebbe bene,ma non ho nè lo spirito e nè la voglia di divertirmi ora come ora…

  16. admin Scrive:

    Grazie davvero Roberto
    Piero.. mi dispiace.. credo che un viaggio nella bella terra.. possa esserti davvero di aiuto in questo momento

  17. Piero Scrive:

    Dopo averci dormito sopra ( dormito sopra era un modo di dire ) ho pensato che partire x l’estero forse mi farà bene ,almeno x una settimana non penserò all’Italia ,al lavoro e soprattutto al mio amico che ora non c’è più…non riesco ancora a crederci…

  18. Francesco GuidOlanda Scrive:

    Ecco il VIDEO dell’intervista su Turisti per caso

    Olanda – La nostra Guida per Caso dell’Olanda!

  19. admin Scrive:

    Foto della Bit 2010 di Turisti per Caso

  20. Piero Scrive:

    Mancano meno di 5 giorni alla partenza per Amsterdam…ero solito a fare il conto alla rovescia e man mano che si avvicinava il giorno fatidico,mi esaltavo,ma come ben sapete ora come ora non mi va certo di gioire…affronterò questa vacanza con un altro spirito….cercherò di ricaricare le batterie…la vita va avanti lo so !! ma senza il mio amico che era sempre lì ,pronto a sostenermi in caso di bisogno sarà dura,molto dura.. era l’u nica persona al mondo che potevo veramente chiamarlo AMICO …

  21. admin Scrive:

    Piero.. in questi casi non si sa cosa dire, non è di sicuro facile e credo che solo il tempo possa aiutarti… ti siamo vicino

  22. Cristina Scrive:

    Coraggio, Piero! Ti siamo molto vicini. perchè di amici ne hai ancora tanti.
    Un abbraccio,

    Cristina ed Hans

  23. Piero Scrive:

    Grazie a tutti per la solidarietà, ma quanta rabbia… morire a 38 .
    Quel che vi posso dire è quello che mi è stato detto dai familiari che la sua morte poteva essere evitata e se solo lo avessero curato x quel che effettivamente aveva … ora il mio amico era ancora vivo…. tant’è che la madre ha fatto una denuncia e sono stati indagati 3 medici,più un neurologo… ma in che razza di mondo viviamo

  24. Cristina Scrive:

    Queste cose dovrebbero uscire sui giornali, Piero!
    Perchè non succedano mai più! Mi dispiace!

  25. Piero Scrive:

    Ancora 8 ore di lavoro ,poi ferie e domenica mattina si partrà con destinazione Amsterdam..vorrei promettervi che farò delle foto,che al mio ritorno farò un bel racconto dettagliato,ma l’unica cosa che mi sento di promettervi sin da ora ,che questo viaggio per me sarà un viaggio dove cercherò di distrarmi e di divertirmi,anche se la cosa la trovo alquanto improvabile.

  26. Francesco GuidOlanda Scrive:

    Piero.. questa volta sei esonerato da qualsiasi impegno.. divertiti e rilassati.. buon viaggio

  27. Cristina Scrive:

    Parti, Piero e non pensarci più. Ma dovreste denunciare questi medici.
    Fatelo via noi giornalisti.

    Buon viaggio e ora ragazzi; spegniamo tutte le luci; anche qui in Olanda le abbiamo spente.

    Buon viaggio, Piero!

  28. Francesco GuidOlanda Scrive:

    Amsterdam sommerge l’Olanda di Graziano Capponago del Monte del Mondo in Tasca che ha intervistato Mirjam Wortman direttrice dell’Ente Olandese del Turismo a Milano

  29. Piero Scrive:

    Sto ultimando il racconto e entro un paio di giorni ti spedisco il tutto Fra’…

  30. Francesco GuidOlanda Scrive:

    Ecco un altro viaggio a ROTTERDAM offerto nuovamente da holland.com con stile.it . Partecipate al concorso cliccando il link su riportato e avrete la possibilitò di vincere un viaggio di 3 giorni volo + albergo 4 stelle compreso.

  31. Olandiamo in Puglia, l’inaugurazione con la Festa dei Fiori Olandesi | BlogOlanda Scrive:

    […] e soggiorno in un hotel a 5 stelle nel centro di Amsterdam. Holland.com è la seconda volta che regala in uno occasione del genere un viaggio. (Peccato con il mio 61 mi bastavano 7 numeri per […]

Lascia un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento


SEO Powered by Platinum SEO from Techblissonline