Fiori ed eventi. Le bellezze dell’Olanda classica

Keukenhof Tulipani

Il 15, 16 e 17 Aprile scorso, assieme ad un gruppo di giornalisti, ho avuto il piacere di partecipare al viaggio stampa ‘Olanda Classica 2011′ organizzato dalla Holland.com con il contributo del Parco di Keukenhof, della Royal Delft e dell’ufficio del turismo VVV Zuid-Holland Zuid. Oltre alla parata floreale del Bloemencorso e una visita allo stesso parco, ho visitato Noordwijk, Delft, Dordrecht, Kinderdijk, Gorinchem e Woudrichem.
Dopo la partenza di venerdi mattina da Milano Linate, all’aeroporto Schiphol, abbiamo trovato ad accoglierci un bel pulmanino con la carrozzeria decorata a mò di ceramica di blu delft che si è occupato successivamente dei vari trasferimenti, tra hotel, attrazioni, località e il ritorno. A Woudrichem ci ha portato a destinazione il traghetto da Gorinchem. In questo viaggio sono rimasto colpito del carattere solare e godereccio ma al tempo stesso tranquillo degli olandesi: quelli che generalmente sono capaci di assaporare ogni momento e trovare ogni occasione per divertirsi. Che strani quei cappelli ingombranti e stravaganti con fiori multicolori di ogni genere che amano indossare. E’stato davvero curioso vedere alcuni di loro per strada che giocavano a qualcosa tipo twister su un lenzuolo a quadrati riverso a terra. E quando capita la bella giornata, eccoli uscire con le famiglie, farsi un bel gelato per assorbire ogni minima traccia di calore di un sole che sempre di più in questi ultimi anni riscalda l’Olanda.. Come non rimanere incantati dalle vetrine senza tendine che mostrano al pubblico tutto quello che è dentro casa, ecco la signora che si riposa sulla panchina fuori mentre lascia aperta la porta della sua abitazione e il gatto che attira la sua attenzione facendole le fusa dall’interno delle finestra a pian terreno.. Ma è soprattutto lodevole l’ingegno nel realizzare sistemi continuamente in funzione per il monitoraggio del livello d’acqua o nel produrre artigianalmente un’antica e tradizionale decorazione di ceramica conosciuta in tutto il mondo.

Ecco il gruppo dei giornalisti


Premi le frecce che appariranno dopo aver posizionato il cursore sull’immagine di su oppure vedi lo SlideShow

Il camioncino della Royal Delft

Il camioncino della Royal Delft

GuidOlanda vicino al Mulino a Vento

GuidOlanda vicino al Mulino a Vento

GuidOlanda con il gruppo di giornalisti

GuidOlanda con il gruppo di giornalisti

GuidOlanda tra un campo di fiori

Dopo aver toccato terra abbiamo subito visitato il Parco floreale di Keukenhof, bellissimo come sempre, forse un pò meno fiorito rispetto a quando l’ho visto l’anno scorso.. infatti questa volta il Bloemencorso ha avuto luogo una settimana prima, quando generalmente è la 3° di aprile, visto che quest’anno si sarebbe sovrapposto alla Pasqua. All’esterno vieni accolto subito da intere distese di campi in fiore tra tulipani, narcisi e giacinti, tra colori giallo, violetto, bianco, rosso, bianco e arancione, all’interno interi appezzamenti ben disegnati che percorrono in lungo e largo, tra alberi secolari, piante e specchi d’acqua i 32 ettari di un’attrazione che è considerata una delle più belle d’Olanda e d’Europa.

Keukenhof Campi fioriti

Keukenhof

Keukenhof

Keukenhof fiori

Keukenhof fiori

Keukenhof fiori

Keukenhof accoglienza ingresso

Striscie di fiori

Striscie di fiori

Striscie di fiori

Striscie di fiori

Quest’anno il tema è stato dedicato alla vicina Germania con la quale l’Olanda intrattiene importantissimi rapporti commerciali ma originatesi tempo addietro da incroci familiari di sangue blu. Solo per citarne alcuni, nelle esportazioni per il mercato della floricultura: 75 Ml di Bulbi all’anno per i tedeschi, di contro 300.000 auto tedesche agli olandesi, 2,9 ML tedeschi visitano l’Olanda tutto l’anno, diversi sono gli attori, musicisti, presentatori olandesi, famosi in germania e viceversa.
I giardinieri olandesi hanno ricostruito in terra la Porta di Brandeburgo con un giardino di fiori multicolori mentre è stato predisposto appositamente un padiglione per illustrare gli interessi comuni tra i due popoli con statistiche, informazioni, cimeli, oggettistica e un video. Un auto tipicamente tedesca ma di colore arancione segue nel video un filo logico attraversando storia, attrazioni ed eventi sportivi e degli spettacoli comuni, acclamando da entrambe le parti un ipotetico 1 a 1 in un’ immaginaria disputa nazionale di calcio.
Inoltre, rispetto agli anni scorsi, ho notato una promozione maggiore per un’attrazione che agli italiani è incredibilmente ancora poco conosciuta con gite organizzate in bus (beuK Hop on Hop off) per i campi in fiore di Noordwijk, Noordwijkerhout e Voorhout ad appena 5 euro nel periodo di apertura del parco, si lascia e si prende ad ogni giro, il pacchetto Van Gogh in fiore e ben il 50% di sconto offerto dall’Holland Pass. Il trasporto tra bus e treno se acquistato assieme al biglietto d’ingresso costa quasi 5 euro in meno a persona.


Premi le frecce che appariranno dopo aver posizionato il cursore sull’immagine di su oppure vedi lo SlideShow

Keukenhof - Germania la Porta di Brandeburgo

Keukenhof auto arancione

Keukenhof padiglione germania

Noordwijk, la nota località marittima: spiaggie, belle e infinite, lungo la strada asfaltata si presentano uno di seguito all’altro hotel, ristoranti e locali commerciali, alcuni dei quali italiani, la strada interna immersa nella steppaglia e su alcuni dislivelli conduce alla sabbia dove si trovano giochi per bambini e altri servizi, mentre i volatili si adagiano su delle striscie d’acqua.. pace e tranquillità.. nel corso della mia esplorazione, all’improvviso trovo sulla scalitanata di un prestigioso hotel delle splendide ragazze con dei capelli bizzarri che fanno da scenografia a quella che poi ho scoperto essere un concorso di bellezza. Gli olandesi in queste occasione danno il meglio di se…

Noordwijk Signora con il capello strano

Noordwijk  Spiaggia

Noordwijk  Spiaggia

Noordwijk Concorso di Bellezza

Noordwijk Percorso tra steppaglia

Noordwijk Hotel Van Oranje

Noordwijk Strada

Il Bloemencorso, l’allegra parata del corso fiorito parte come ogni anno il venerdi sera proprio da Noordwijk. Quando siamo arrivati la sera, abbiamo trovato in bella mostra e illuminati alcuni carri allegorici e auto decorate con fiori di ogni genere che assieme al resto della truppa poi, il giorno successivo hanno intrapreso la prima tappa del viaggio nella regione dei tulipani.
Il punto di osservazione per noi che riprendavamo la manifestazione si trovava al primo piano di un hotel, difronte alla strada. Un momento prima, hanno inaugurato l’evento con un rinfresco. Hanno partecipato molti olandesi vestiti in modo elegante, bizzarri e stravaganti i cappelli con fiori multicolori.
Il corteo floreale quest’anno aveva per titolo ‘Musical Parade‘, la realizzazione dei carri infatti riprendeva alcune noti musical, favole, cartoni animati e scenografie famose o storiche tra cui Alice nel paese delle meraviglie, il Re leone, My fair lady, Singin’ in the rain, il Mago di Oz, Grease e Mary Poppins. Il primo premio è stato assegnato al Fantasma dell’Opera. La realizzazione dei carri ha riguardato anche le parti in movimento e una scenografia dal vivo davvero coinvolgente: personaggi in carne e ossa sul carro vestiti a tema che ballavano e cantavano senza sosta.

Ecco lo Slide show Bloemencorso del 2011

Bloemencorso 2011

Bloemencorso 2011

Bloemencorso 2011 Re Leone

Bloemencorso 2011

Bloemencorso 2011

Bloemencorso 2011

Bloemencorso 2011

Bloemencorso 2011 Fiori giganteschi

Bloemencorso 2011 Singin in the rain

Bloemencorso 2011 Mary Poppins

Bloemencorso 2011 Do Re Mi

Bloemencorso 2011

Bloemencorso 2011 Aereo

Le Guide turistiche
Delle guide in italiano e in inglese dei vari uffici del turismo locali ci hanno accompagnato e illustrato tutte le pecularietà e i fatti storici delle bellissime cittadine e attrazioni visitate. Le condizioni metereologiche sono state molto accoglienti anche rispetto a quello che ha avuto l’Italia nello stesso momento e in questo periodo mi è capitato di essere fortunato come l’anno scorso.

Hotel, Ristoranti e Locali
Ho avuto l’opportunità di soggiornare in hotel moderni come il Beach Hotel della catena Hotels Van Oranje a Noordwijk o alberghi storici come l’Hotel Dordrecht. Nel primo ho avuto modo di apprezzare un bel panorama difronte al mare, un corridoio interno retrostante lo collega a quello principale Van Oranje dove si può usufruire di una piscina e centro benessere.
Nel secondo le serratura delle porta e le finestre del tipo a ghiottina si aprono ancora alla vecchia maniera, gli spazi sono più ristretti tanto da condurre ad oscure strettoie interne a zig zag da percorrere solo per arrivare alla doccia della propria stanza. Qui è possibile trovare anche tre porte interne ma solo una fa da guardaroba. In altre camere sono a disposizione dei letti a baldacchino con le tele e lenzuola di una volta ricamate.

Cucina
Ho assaporato alcuni piatti olandesi presso il ristorante Bries Bar Restaurant Beach di Noordwijk, un locale sulla spiaggia dalle vetrate trasparenti quasi dirimpetto sul mare. Nel 2010 ha vinto il premio come migliore strandpaviljoen (appunto ‘locale lungo la spiaggia‘) d’Olanda. La sera si faceva sentire il freddo, data anche la posizione, ma gli olandesi si sono attrezzati all’interno con dei piccoli focolari compattati che pur bruciando perennemente su ogni tavolo, non si esaurivano mai.

Altre particolarità le ho assaggiate al Kleyweg Stads koffyhuys nel centro di Delft e al De Hoofdwacht nella piazzetta caratteristica di Gorinchem, ma un trattamento particolare lo abbiamo ricevuto al Blanc van Bellevue Groothoofd Hotel Culinair di Dordrecht, un ristorante di lusso sul molo dove convergono tre fiumi e costruito in un noto edificio storico ritornato al suo antico splendore e in parte riprogettato ..davvero molto accogliente ed elegante, gli interni luminosissimi. Il servizio continuo di mescita vino e pane era affidato al tavolo da camerieri sempre pronti all’occasione. Non potevamo iniziare mangiare se non dopo aver ascoltato gli ingredienti e le modalità di preparazione di ciascuna portata.. che si sa in un ristorante di quel livello sono in porzioni contenute.. ma tutto compensato dai numerosissimi piatti offerti.


Premi le frecce che appariranno dopo aver posizionato il cursore sull’immagine di su oppure vedi lo SlideShow

Restaurant Blanc

Restaurant Blanc

Restaurant Blanc

Potete trovare i dettagli turistici e storici e informazioni sui servizi delle attrazioni nell’articolo che ho pubblicato su Turisti per Caso dal titolo: La festa dei fiori e il parco più bello d’Europa

Nei prossimi giorni, riporterò progressivamente altre puntate dove vi parlerò con delle splendide foto di quello che ho visitato a Delft (con la storica fabbrica di ceramica), Dordrecht (una delle città più antica d’Olanda), Kinderdijk (i famosi 19 Mulini patrimonio Unesco), Gorinchem e Woudrichem (la vera Olanda).. non mancate…

UPDATE
Ecco le puntate successive pubblicate dopo questa presentazione:
Delft, il sepolcro monumentale della famiglia Reale
La famosa ceramica di Delft
Dordrecht, la città dove fu acclamata l’indipendenza d’Olanda
Villa Augustus, un Hotel nel vecchio acquedotto
La visita dei mulini a Vento a Kinderdijk
Gorinchem e Woudrichem, la vera Olanda

Tag: , , , , , ,

22 Commenti a “Fiori ed eventi. Le bellezze dell’Olanda classica”

  1. Uyulala Scrive:

    E’ bellissimo, Francesco! Non ho parole!

  2. Francesco GuidOlanda Scrive:

    Le parole infatti non riuscirebbero a descrivere tutta questa bellezza… grazie Uyulala..

  3. marco Scrive:

    troppo bello francesco non ci sono veramente parole per descrivere questa bellezza.

  4. Francesco GuidOlanda Scrive:

    spero possano avvicinarsi a farlo le foto.. grazie Marco..

  5. Angela Marcella Scrive:

    Ciao Francesco .Che dire? L’Olanda e’ una terra bellissima,specie da girare per chi ha molto tempo e sopratutto gambe, in bicicletta.Ti godi i panorami,le distese immense di tulipani,i mulini,la vista dei canali,le boats ancorate sul fiume Amstel ,assapori l’odore del formaggio,tocchi con mano quel senso di ospitalita’ che il popolo ti mostra ovunque tu vada.E come hai detto tu tulli tulli tullipan..Ho letto da qualche parte ad Instabul che il tulipano in realta’ e’ originario della Turchia.Da approffondire ..e chi glielo dice agli olandesi ??
    Groeten

  6. Francesco GuidOlanda Scrive:

    Esatto Angela.. tutto bellissimo.. e come hai fatto osservare tu e ho riportato io nell’articolo Tpc di approfondimento.. il tulipano è nato in Turchia.. ma poi ha avuto la sua massima espressione in Olanda..

  7. Carlo Scrive:

    Grande Francesco nn finisci mai di stupirci.

  8. Francesco GuidOlanda Scrive:

    Grazie anche a te Carlo..

  9. Ursula Wagenaar Scrive:

    Bellissimo!

  10. Mauro TORTA Scrive:

    Molto interessante questo Blog!
    Lo abbiamo inserito nella nostra quida TOOLBAR, in aggiornamento.

    qui: http://italianiallestero.communitytoolbars.com/

  11. marni Scrive:

    Caro francy che invidia!!! :-) nel parco ci sono stata anch’io ed ho ricordato l’insieme dei colori dei fiori lo splendore di tutto ciò.. certo che questo reportage è bellissimo e mi ha fatto venire voglia di ritornare in Olanda :-) grazie un abbraccio

  12. Veronica Scrive:

    Ahahah!!!! Che bello rivedersi in foto tutti insieme ;-)
    Ciao Francesco, al prossimo viaggio!

  13. Francesco GuidOlanda Scrive:

    Grazie Ursula. Mauro, Marni e Veronica ..
    Marni.. sono sicura che ci ritornerai

  14. Maria Cristina Giongo Scrive:

    Bell’articolo, Francesco e splendide foto! Complimenti!

    Pensa che sono appena tornata da tre giorni trascorsi a Delft, dove ho fatto un reportage per Blogolanda, che appena potrò ( ore devo scrivere un articolo importante sull’eutanasia) ti manderò!

    Allora…a presto! Mi sa che…cominci a farmi concorrenza!

    Quando ti daranno il premio per i migliori servizi sull’Olanda?????!!!

  15. Francesco GuidOlanda Scrive:

    GRAZIEEEEEEEEE… che bel regalo… ma tu sei imbattibile..

  16. Delft, il sepolcro monumentale della famiglia Reale | BlogOlanda Scrive:

    […] il resoconto del viaggio stampa Fiori ed eventi. Le bellezze dell’Olanda classica. Sabato 16 Aprile abbiamo visitato Delft. il suo nome significa ‘scavare’ e non è […]

  17. YVONNE Scrive:

    Ciao Francesco..

    Mi ha fatto un grandissimo piacere che hai potuto godere la ,,mia,,Olanda,si sono un po ,,geloso,,della mia terra,hihihi,pero…fino mese vado per un mese a ,,casa,,.poi mio godo molte cose in bici,nn abbiamo montagne allora….nn ce problema.
    Grazie per le bellissimi foto, e vai avanti a stupirsi,ciaoo

  18. Francesco GuidOlanda Scrive:

    Grazie anche a te YVONNE.. fai bene ad essere gelosa della tua terra.. si merita tutte le tue attenzioni..

  19. Dordrecht, la città dove fu acclamata l’indipendenza d’Olanda | BlogOlanda Scrive:

    […] il resoconto del viaggio stampa Fiori ed eventi. Le bellezze dell’Olanda classica. Dordrecht, grazie alla sua posizione strategica è stata da sempre un importante crocevia di rotte […]

  20. Villa Augustus, un Hotel nel vecchio acquedotto | BlogOlanda Scrive:

    […] il resoconto del viaggio stampa Fiori ed eventi. Le bellezze dell’Olanda classica. Villa Augustus è localizzato alla periferia di Dordrecht. Si tratta di un complesso alberghiero […]

  21. La visita dei mulini a Vento a Kinderdijk | BlogOlanda Scrive:

    […] il resoconto del viaggio stampa Fiori ed eventi. Le bellezze dell’Olanda classica. A Kinderdijk si trova un complesso di 19 mulini a vento che sono stati dichiarati nel 1997 […]

  22. Hop on hop off, il bus per vedere spiaggie e tulipani | BlogOlanda Scrive:

    […] fermate in punti centrali quali le stazioni di Voorhout e Sassenheim e il principale hotel di Noordwijk. Questo servizio consente ai passeggeri di fermarsi dove desiderano e vivere un’esperienza […]

Lascia un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento


SEO Powered by Platinum SEO from Techblissonline