Amsterdam un viaggio diverso dal solito

Gente per Strada ad Amsterdam

Ecco qui di nuovo Piero, l’inviato speciale di BlogOlanda.it, nuovamente nella città a cui mille volte dice addio, ma che ogni volta è meta della sua vacanza. Come dice lui stesso è davvero innamorato dei suoi colori, dei suoi canali, del suo stile di vita e musica. Al ritorno, ci riporta sempre informazioni importanti sul fatto che possa essere cambiato il turismo ad Amsterdam, sul quartiere a luci rosse e sui coffeshop. Ma vi lascio al suo racconto, alle sue foto e video. Si Piero, probabilmente un giorno ci incontreremo tutti assieme nella capitale. Grazie…

I miei viaggi verso la città olandese erano spesso canditi da spirito di divertimento, storie e soprattutto un racconto farcito da novità, quelle novità carpite da persone comuni e da storie per sentito dire.
Tra le tante persone che conosco, vi è una molto particolare che conosce bene l’ambiente nel quartiere a luci rosse e che spesso mi chiede novità di Amsterdam vista dall’estero e lei mi dice altrettante novità che vive e sente quotidianamente in questo quartiere.

Imbarazzante il fatto che spesso le risponda dicendole …ehi questa cosa la so già…!
In tanti anni che ci vado ho conosciuto tante persone che spesso mi hanno raccontato le loro storie, da me prontamente riportate nei miei racconti.

Come tutte le storie anche il mio viaggio ad Amsterdam ne ha una…
Avevo aspettato questa vacanza da 3 mesi ed era tutto programmato per far si che fosse l’ultima vacanza dei sogni, si perchè ora mai dopo 10 anni e passa e oltre 20 e più viaggi avevo deciso di chiudere a malincuore la mia avventura in Olanda…Olanda si fa per dire visto che l’unica città che ho visto per anni si chiama solamente Amsterdam.

Questa volta non sono partito con lo spirito giusto di una persona che parte dopo 3 mesi di agoniata aspettativa di ferie.
Purtroppo 3 settimane prima della mia partanza è venuto a mancare il mio migliore amico,in circostanze che a pensarci si dovrebbe gridare allo scandalo e a una provabile “malasanità “…ma in questi casi si ha l’obbligo di usare il condizionale, fino a quando non si saprà la verità.
Ebbene sono partito a malincuore pensando che il cambiamento d’aria contasse un qualche cosa e credetemi non è contato affatto.
Avrei visto tutto quello che potevo vedere ad Amsterdam e non e inoltre finalmente sarei andato a trovare la mia amica Cristina, ma purtroppo questo non è stato possibile.
Cosa volete che vi dica,ci sono persone che cambiano sempre città e stati, mentre io mi sono innamorato di quella città, dei suoi colori, canali, stile di vita e musica…

Veniamo al viaggio…
Il mio unico divertimento in senso ironico si intende, è stato quello di devastarmi a livello di birra e perdere un sacco di soldi al casinò, cosa che abitualmente quando ci vado mi fa sempre partire in sordina, per poi vincere e tornare a casa con il quasi detto “mi sono ripagato la vacanza
No…purtroppo questa volta ci ho quasi lasciato le mutande come si suol dire…ehehehe. inoltre ripeto avevo mille propositi, anche incontrare la mia amica Cristina e la sua famiglia, andare fuori città, ma proprio non ne avevo voglia, ogni giorno che passava… non vedevo l’ora di tornarmene a casa.
Ma sebbene la mia vacanza che doveva essere l’ultima, doveva essere trascorsa in un modo diverso, cioè facendo tutto quello che avevo fatto 13 anni fa nel mio primo viaggio non è avvenuto..ci ho provato, ma mi mancava sempre quella voglia di divertimento e quindi la realtà e che il mio viaggio è stato un totale fallimento dal punto turistico se non comunque riservarvi quelli che sono due sorte di scoop.

Innanzitutto premetto che il turismo ad Amsterdam non è cambiato, nel senso che i turisti ce ne sono sempre e comunque, anche se tendenzialmente al risparmio sul mangiare e bere.
Io stesso ho potuto accertarmi del fatto che l’Amsterdam di Novembre 2009 che ho lasciato è la stessa di questo marzo 2010..molta crisi a livello economico-turistico.
Un mio hotel, quello del famoso viaggio dove ritardai e la Cristina mi aiutò nel telefonagli per assicurare il mio arrivo, è stato trasformato in una boutique facente parte della R.L.D. Fashion…in Dam Street ci pensate ? Ancora in fase di ristrutturazione. incredibile come la crisi ha colpito anche Amsterdam…chiuso un hotel con 2 ristoranti argentini
Come ben sapete, il giro d’Italia partirà da Amsterdam e quindi il suo centro è diventato un piccolo cantiere di restauro, piccole cose, come marciapiedi, corsie ecc. (il viale DAM ad esempio) inoltre stanno proseguendo i lavori per la nuova linea ferroviaria che collegherà l’aeroporto con la stazione centrale..

Ovviamente ho fatto un paio di foto.
Il primo scoop in un certo senso è la riconferma che per quello che riguarda i coffeshop, non sono cambiati affatto.
Sono sempre aperti ai turisti e si osservano le solite regole e per ora non credo che avverranno dei cambiamenti e ne che siano immediati…anzi dubito fortemente al riguardo.
Tutti, purchè maggiorenni, vi possono entrare e inoltre vi sono anche quelli con la sala fumo, quindi vi si possono fumare anche le sigarette e di conseguenza farsi la solita canna e non una canna priva di tabacco come avviene negli altri coffeshop.
Tutto sta a vedere cosa farà il nuovo sindaco nel suo nuovo insediamento.. che ha già gridato apertamente ad una piccola rivoluzione

Secondo scoop è per il quartiere a luci rosse.
Nulla è cambiato, salvo un particolare che io definirei un po’ inquietante, e che potrebbe per il futuro IMMEDIATO portare dei cambiamenti e non pochi …
le vetrine sono sempre quelle, anche se vi è un particolare che a molti è sfuggito, ma a me grazie alle mia fonte e al mio “fiuto” se vogliamo, non è sfuggito…
La maggior parte delle “signore” in vetrina sono Bulgare, Rumene,tutte provenienti da paesi dell’Est ..e hanno scalzato le olandesi e le altre “signore ” europee,infatti si contendono i clienti con piccoli stratagemmi.

La maggior parte delle vetrine, sono diciamo così, occupate da ragazze dei paesi dell’est e questo ha comportato conseguenze preoccupanti nell’ambito delle donne in vetrina…dove a farla da padrone una volta erano quelle dell’europa centrale, ora è tutto o quasi in mano a loro…diciamo che è una sorta di prezzo e alcune di loro pur di guadagnare di più non badano alla salute in un certo senso…poi vi è anche un’altro aspetto che purtroppo non posso dire pubblicamente, ma credetemi… in un’altra vita provabilmente ero un giornalista (non si direbbe da come scrivo)

Ovviamente di quello che riguarda il quartiere a luci rosse è un sentito dire riferitomi dalla mia amica, quindi non ho prove al riguardo e quindi prenderemo la cosa come un “forse è così”.

L’unica cosa che non è cambiata,è il fatto che ogni volta che prendo l’aereo per tornarmene a casa, mi viene sempre un groppo in gola e la tristezza che mi attanaglia perchè so che lascio una realtà che mi piace per buttarmi nella mia solita vita di quotidianietà comune a tutte quelle persone che per vivere devono lavorare….

Che dirvi se non che è stato uno strano viaggio…pessimo sotto ogni punto di vista….
Tutto qua gente….una vacanza noiosa, dove ho speso tanti soldi buttandoli via e senza fare niente…qualche foto equalche video e questo racconto.

Verrà forse un giorno dove ci si rincontrerà tutti quanti e chissà,davanti ad un buon bicchiere di Sangiovese o una birra, io, Francesco, Gloria, Simone, Cristina e Bianca, ci faremo un sacco di risate…chissà se un giorno si avvererà questo sogno, nel frattempo arrivederci a tutti quanti voi…

P.s. poi ovviamente c’è una storia ben più stana nella R.L.D.sempre per sentito dire e questo mi riserverò di dirlo alla Cristina e chissà che non vinca IL PREMIO PULIZER.

Video
Tram ad Amsterdam
Amsterdam Musicisti strada 2
Amsterdam. Musicisti strada 2
Casette Amsterdam
Strade Amsterdam
Vicoli Amsterdam

Stazione Centrale

Casette Amsterdam

Gente per Strada ad Amsterdam

Piazza ad Amsterdam

Gente per Strada ad Amsterdam

Olandesina vestita tradizionale

Statua vivente Guerre stellari

Barca ad Amsterdam

Canali di Amsterdam

Battello di Amsterdam

Amsterdam Chiese

Birra Olandese

Colazione Olandese

Chiesa di Amsterdam

Tag: , , ,

23 Commenti a “Amsterdam un viaggio diverso dal solito”

  1. Simone Scrive:

    Ciao piero ciao a tutti..finalmente trovo un momento di tempo per salutarvi!!
    A parte fare i soliti complimenti a fransceco..( fra se vieni a milano chiamami !!! dai che ci si vede e’!!) ho letto con (dis)..piacere il racconto di piero e appunto mi dispiace che ti e’ andata male che ti sei annoiato e che insomma venivi forse anche da uno sconforto..
    Io caro piero ti capisco..amsterdam e l’Olanda in generale sono posti che ti lasciano il cuore e anzi dove ci lasciamo il cuore..e anzi mi manca e’ ormai un anno che non salgo su e comincio a risentirne..anche se non vedo l’ora di portare su la mia dolce meta’ che non ci e’ mai stata….
    Ma mi chiedevo..piero secondo me e’ ora che cambi destinazione…ok i casino’ ..ok l’atmosfera…ma ad esempio pensare non so a Copenaghen?
    o altre citta’ europee…o meglio una bella vacanza al mare?
    Non so ..anche io sono stato tantissime volte in olanda..pero’ un po mi piace anche cambiare..vedere altri posti,..poi che ne sai che la tua fortuna si e’ solo spostata in un altra citta’?
    Be’ cmq bello l’articolo mi hai fatto rivivere la cara Amsterdam..news fresche ..!!
    Quindi piero…allora non era vero come pensavo che avevi anche tu una dolce meta’ in olanda..??

  2. Piero Scrive:

    Simone ! sul fatto che avevo la ragazza ,purtroppo per me era vero e mi è andata male “in un certo senso ” ma il discorso è lungo a farsi…per quanto riguarda le mie mete turistiche,se potrò tornarmene in vacanza un giorno ,stai pur certo che la destinazione sarà Amsterdam…il primo amore non si scorda mai…ahahahaaa
    Per il resto vedremo…adesso intanto mi aspetta tra un paio di settimane il ricovero in ospedale per l’operazione ,poi la convalescenza,il ritorno traumatico al lavoro..eheheheh poi vedremo…
    Hola.

  3. simone Scrive:

    scusa..piero..ma operazione di che?

  4. admin Scrive:

    Ciao Simone.. è sempre bello leggerti sul Blog :).. grazie.. ma mi raccomando non distogliere il ns cittadino onorario dall’Olanda.. Oltre ad Amsterdam in Olanda c’è tanto altro da vedere :))

  5. Piero Scrive:

    Ciao Sinone… Beh devi sapere che anni e anni di mangiatorie e di bevute, mi hanno fatto venire i calcoli alla cistifelia e quindi nelle prossime 2 sett. Dovrei andarmene sotto i ferri .

  6. Francesco GuidOlanda Scrive:

    In bocca al lupo Piero.. oggi mi hanno tirato il dente da giudizio… ma è poca cosa.. non ti preoccupare.. oggi ci sono delle tecnologie in parascopica che ti fan solo un forellino e non ti accorgi di nulla.. e anche il decordo postoperatorio.. diviene (giusto per rimanere in tema) una passeggiata in bicicletta :)

  7. Piero Scrive:

    Sarà…ma è sempre un’operazione in anestesia totale…..vedremo cosa succederà…
    Notte-

  8. Cristina Scrive:

    Bell’articolo, Piero, belle foto! E’vero, dovevi fare il giornalista!

    Però la penso come Simone: perchè non cambi città? Hai mai visto Delft?
    Denbosch, Utrecht, Den Haag, Harlem, Masstricht, Middelburg?

    Queste sì, che sono belle cittadine, dove ci lasceresti il cuore!

    Oltre tutto con la Raynair costa pochissimo. Arrivi ad Eindhoven ( città bruttina); ma poi da Eindhoven puoi spostarti per visitare altre città del sud Olanda ( dove il tempo è migliore).

    Circa le prostitute hai ragione; anche qui è arrivata l’invasione polacca e bulgara e le prostitute olandesi sono incavolatissime. Anche la polizia, in quanto si è infiltrata la criminalità organizzata. E questo è IL SOLO MOTIVO per cui vogliono chiudere le vetrine.

    Aspetto la notizia da scoop…..Al limite scrivila tu sul nostro giornale online Il Cofanetto Magico, visto che sai scrivere bene.

    Cari saluti e anche …coraggio per la tua salute!

    Cristina

  9. Piero Scrive:

    Per quanto riguarda la Rynair ,sono impossibilitato,in quanto da Bologna non parte x Amsterdam o Eidhoven e i costi di viaggio x recarmi a Bergamo..Pisa…Venezia o Treviso , fan si che alla fine mi conviene partire da Bologna tanto pagherei più o meno la stessa cifra,ma ci guadagnerei in fattore tempo…solo da Forlì avrei qualche vantaggio,ma i voli ci sono solamente per la primavera e estate..
    Riguardo allo scoop,beh…te lo dovrei inviare via email e sarebbe comunque unaa confidenza che non potresti pubblicare ,in quanto ci sono cose in ballo che è bene non far sapere…oppure la prima volta che vado su skype e ti vedo,provo a chiamarti o a lasciarti un messaggio in segreteria..
    Ciao a presto.

  10. Cristina Scrive:

    Ok, ne parleremo a voce, è meglio. Ma….che scoop è se non si può pubblicare…eh eh

    Ciaooooo

  11. luca Scrive:

    Ciao Piero,
    sono anch’io un grande appasionato di amsterdam come te e sinceramente il tuo resoconto sul viaggio mi e’ piaciuto molto e mi hai fatto venire una voglia matta di partire!! Ma si possono sapere quali sono questi scoop che non puoi dire pubblicamente???
    Mi hai fatto venire una curiosita’ incredibile…
    Dai non ci tenere sulle spine….
    Ciaooo….

  12. Piero Scrive:

    Ciao Luca e grazie per il tuo aprrezzamento riguardante il mio racconto…( credimi ne ho fatti di meglio…viaggio compreso )
    Vedi non è che non lo voglia dire x chissà quale sorta di onnipotenza,ma la persona che mi ha fatto e che mi fa queste confidenze ogni volta che la vado a trovare ad Amsterdam, non la vorrei mettere a disagio e in un certo senso in difficoltà…
    Ciao

  13. luca Scrive:

    Ciao Piero,
    non voglio insistere ma ti lascio cmq la mia mail…sicix@tiscali.it…se ti va scrivimi..ti prometto che manterro’ il segreto.
    Ciaooo

  14. Piero Scrive:

    Mi dispiace…ma non posso…l’unica cosa che posso dire è che quello che ho visto con i miei occhi ha dell’incredibile…se uno me lo avesse detto non ci avrei creduto…tutto qua.

  15. simone Scrive:

    Be ragazzi…scoop o non scoop ogni viaggio dovrebbe essere bello
    piero ti devi rifare..magari post operazione…un bel viaggietto relax?
    Ora come ora mi farei una settimana di terme …

  16. Piero Scrive:

    Più che terme,messo come son messo fisicamente,mi sa tanto che il mio prossimo viaggio me lo faccio in Francia…A LOURDES…!! .ehheheheee

  17. Cristina Scrive:

    Vengo con te, Piero! Credo di averne bisogno anch’io!

  18. Bianca Scrive:

    Ciao Piero, complimenti per l’articolo e le foto, non posso trattenermi ma ti saluto qui, e se non sbaglio grazie per la difesa da altre parti e l’appellativo cuore d’oro (troppo buono).
    Un salutone e felice fine settimana a te, Cristina, Simone, insomma a tutt* voi!
    B.

  19. Francesco Scrive:

    ECCO A VOI UN BLOG CON UNA MINIGUIDA SUI VIAGGI LOW COST AD AMSTERDAM. SPERO VI SIA DI AIUTO

    http://viaggio-amsterdam-low-cost.blogspot.com/

  20. Piero Scrive:

    La vera guida x Amsterdam sono io….voli-consigli ecc.ecc.
    Sono modesto ehhhh.

  21. Francesco GuidOlanda Scrive:

    Certo Piero con 30 viaggi solo ad Amsterdam.. :)
    F.sco.. il tuo blog ha un solo articolo.. io avrei aspettato un pò prima di annunciare il tuo lavoro.. forse l’hai fatto qui solo per iniziare a farlo conoscere..

  22. Piero Scrive:

    Quando si dice che era destino…a 40 giorni dalla partenza x amsterdam mi sono lesionato il tendine della spalla e oggi mi hanno detto che se la risonanza che dovrò fare ( spero a breve ) confermerà l’esito della ecografia fatta ,allora sarò da operare..inutile dire che sono deluso e affranto sia x la mia sfortuna fisica e sia x il fatto che con tutta provabilità non partirò più e a questo si aggiungerà il danno e la beffa x il biglietto aereo già pagato che non so se l’assicurazione fatta copre anche l’infortunio…vedremo

  23. admin Scrive:

    Mannaggia Piero.. mi dispiace.. l’importante è la salute.. e forse fino a quel momento riuscirai a recuperare.. speriamo bene

Lascia un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento


SEO Powered by Platinum SEO from Techblissonline