Olanda, elezioni politiche europee, vincono gli xenofobi di Wilders

Europee 2009, circa 13 milioni di elettori iscritti sono stati chiamati ad eleggere 25 eurodeputati olandesi, sui 736 deputati europei, tra 289 candidati ripartiti in 17 liste. Ecco già i primi risultati: grande successo del Pvv, il Partito per la Libertà di Geert Wilders che ha ottenuto ben il 17% dei voti, conquistando 4 seggi all’Europarlamento, praticamente quasi il triplo delle politiche 2006, diventando il secondo partito dei Paesi Bassi.

Il PVV rappresenta la destra islamofoba e nazionalista, quindi la tradizionale tolleranza olandese sembra essersi definitivamente incrinata. In realtà sono due le parti contrapposte: da un lato Amsterdam, dove i liberali del D66 e i Verdi di sinistra, gli unici schierati in favore dell’Unione europea hanno raggiunto ciascuno tre seggi, dimostrando che esiste un’Olanda che almeno in parte ha ancora conservato quei tratti di tolleranza secolare, dall’altra Rotterdam, una città ad alta densità di immigrati, dove il sindaco è di origine marocchina e dove Wilders ha ottenuto il suo massimo risultato diventando il primo partito perchè è riuscito a cavalcare le paure della gente e le tensioni sociali tra olandesi e stranieri.

Geert Wilders è l’autore di un film di 17 minuti, Fitna, realizzato per mostrare ciò che considera come il carattere ‘fascista’ del Corano e che compara al Mein Kampf di Hitler.

Dimostrando la sua grande soddisfazione, il leader dalla capigliatura bionda platinata, che vive sotto scorta giorno e notte a causa delle minacce di morte, ha dichiarato che la loro vittoria è una bella notizia per chi lavora duramente e onestamente e che i figli del Paese vogliono vivere dignitosamente in un’Olanda che sia veramente degli olandesi.
In fondo dico solo quello che milioni di loro pensano. Lo prometto ai miei elettori; il motore è avviato, è caldo, sta girando a grande velocità“.
La lotta inizialmente è soprattutto a livello europeo, infatti, si batterano perché la Turchia non metta piede nell’Ue, dato che diventerebbe la nazione con il maggior numero di abitanti della comunità europea dopo la Germania, assumendo in questo caso, immediatamente una posizione di supremazia. La priorità successiva sarà l’espulsione dalla Ue di Romania e Bulgaria .
Le ambizioni di Wilders sono soprattutto nazionali, volendo diventare primo ministro olandese. Rinuncerà al suo seggio di deputato europeo nel caso in cui fosse eletto con il voto preferenziale. Infatti secondo recenti sondaggi, il Pvv potrebbe diventare il 1° partito del parlamento olandese con oltre trenta seggi su 150, nel corso delle elezioni legislative del 2011.

Intanto la Commissione Europea ha intenzione di sanzionare i Paesi Bassi per aver reso pubblici i risultati provvisori delle europee sul proprio territorio. Infatti, in questi casi, le norme comunitarie impongono a tutti i paesi membri di aspettare la chiusura delle urne fissata per ognuno lo stesso giorno, prima di pubblicare i risultati parziali o completi, probabilmente per non influenzare gli altri stati.
A questa richiesta di chiarimenti, Tijs Manten, un portavoce del ministero degli Interni, si è giustificato, dicendo che quando ci sono delle elezioni, loro ritengono che gli elettori abbiano il diritto di conoscere rapidamente i risultati.

La partenza dopo elezioni e improvvisa di Geert Wilders è celata al momento dal mistero. Avrà raggiunto Los Angeles per motivi di sicurezza ? Forse per rilasciare un’intervista negli States dove è molto popolare o solo per concedersi una pausa di riflessione e rilassarsi in attesa del processo che lo vede imputato per la sua battaglia contro il radicalismo islamico, con l’accusa di discriminazione e di seminare odio e zizzania ?

Cosa avverrà in Olanda se Wilders riuscirà in futuro ad incrementare il suo successo ?

Fonti:
– Europee: Estrema destra secondo partito in Olanda. L’intervista del leader Geert Wilders, il Video.
– Elezioni europee, in Olanda vince la destra xenofoba (La Stampa)
– E in Olanda Wilders celebra il trionfo scappando in segreto a Los Angeles (Il Giornale)
Olanda, vincono gli xenofobi di Wilders. Violato l’embargo sui risultati, proteste Ue (Repubblica)

Tag: , ,

88 Commenti a “Olanda, elezioni politiche europee, vincono gli xenofobi di Wilders”

  1. Francesco GuidOlanda Scrive:

    - E’ scontro tra Amsterdam e Bruxelles per la decisione dei Paesi Bassi di pubblicare i propri risultati immediatamente, violando gli accordi che impegnano gli stati membri ad aspettare che le urne siano chiuse in tutta l’Unione europea. .

    Io, italiana in Olanda, non posso votare
    per quella circolare sugli optanti
    . Marika Viano da Il Ccorriere

  2. Baol Scrive:

    Questo è interessante, sebbene la propaganda degli xenofobi è identica ovunque (qui in Italia ne sappiamo qualcosa…). Perché è come dover prendere atto che le culture liberali, tolleranti e moderne non siano più in grado di reggere l’onda d’urto dei grossi cambiamenti che sta subendo il mondo, con grossi flussi migratori e crescenti influenze religiose nella cosa pubblica.
    Sarò curioso di vedere se questa sterzata reazionaria e intollerante si limiterà a influire sulle politiche dell’integrazione tra popoli diversi, o -ahimé- si occuperà di una “controriforma” culturale e civile che riguarda i diritti civili e la libertà individuale di tutti i cittadini, immigrati e non.
    Personalmente spero di no… ma temo di si. Magari chi vive lassù potrà contraddirmi.

  3. admin Scrive:

    Benvenuto Baol nel blog.. Credo che (ormai dal 2004 con l’uccisione del predecessore di Wilders e poi di Theo Van Gogh) negli olandesi qualcosa sia cambiato.. probabilmente hanno timore che quella libertà che nei secoli hanno sempre concesso in questo particolare momento storico possa reprimere proprio la loro.. il tempo ci saprà dire :)

  4. Bianca Scrive:

    Ciao Fra, i fatti stanno in modo leggermente diverso: le cose cambiano per i ben noti fattacci economici che io attribuirei senza dubbio agli olandesi stessi e al mondo (Occidente in primis) in genere.

    Troppo comodo aprire le frontiere quando c’è bisogno di manodopera e prendersela con gli stranieri quando il lavoro è in crisi.
    Se ci fosse Annarita penso concorderebbe con me, che la poliica di afflusso è mica dovuta tutta a ragioni di “anima e cuore”.

    A parte che Pim Fortuyn è stato ucciso da un olandese.

    Il biondino Wilders cavalca l’onda!

    Buon lunedì,
    Bianca

  5. ANTONIO S. Scrive:

    Quando la volontà del popolo che democraticamente é Sovrano e vince la “Xenofobia” che io non penso sia, invalidare il popolo stesso non solo é eversivo verso la costituzione ma é la prevaricazione della volontà popolare. Dio ce ne scampi e liberi di questi subdoli che demonizzano la libertà popolare. Questi subdoli sono pericolosi per la democrazia e per il futuro di un paese.

  6. Bianca Scrive:

    Non ho capito nulla.

  7. Francesco GuidOlanda Scrive:

    Ciao Bianca.. sicuramente la cosa è da vedere sotto molteplici aspetti.. per il resto siamo in 2 a non aver capito Antonio :)

  8. Bianca Scrive:

    Caro Antonio, la volontà popolare votò anche la buonanima di Adolfo…

    Però ammetto che c’è una certa differenza tra i due.
    Per fortuna!!

    Ciao e grazie per la risposta.

  9. admin Scrive:

    Antonio ha scritto per errore a me e non sul blog.. quindi lo riporto qui tra i commenti

    SI! Se viene fatto democraticamente con le urne. Ma come sai ne Benito ne
    Adolfo ne Stalin lo hanno fatto così. Quindi la tua risposta non é
    pertinente. Rileggi i miei messaggi e trova la parola mal capita.
    Non ho nessuna cattiveria e ti stimo perché hai dedicato del tempo a me
    e mi hai insegnato che hai diritto alla tua opinione. Io ti rispetto.
    Ciao ed a risentirti in altra occasione. Antonio

  10. admin Scrive:

    Antonio ha scritto per errore a me e non sul blog.. quindi lo riporto qui tra i commenti

    Cara Bianca, ho fatto girare la mia risposta ad altre persone e le hanno
    trovate eccellenti. Mi propongono alle prossime elezioni.
    Ti riassumo brevemente circa la vittoria politica in Olanda dei “Xenofobi”.
    Se hanno vinto dopo le votazioni il partito “Xenofobo”, vuol dire che il
    popolo vuole questo. Questa é democrazia e dove il popolo é Sovrano. I
    partiti subdoli tenteranno di demonizzare come stanno facendo. Quel partito
    non é xenofobo secondo me é soltanto vittima delle critiche di un partito
    subdolo, dalle mani sporche. Criticare la volontà del popolo sovrano é quasi
    eversivo. Io rispetto la volontà dei popoli sia di destra che di sinistra.
    Ciao. Antonio S.

  11. Giuseppe Scrive:

    La destra xenofoba sta tornando in Europa!
    guardatevi un po questo articolo!
    http://fratellisberleffi.blogspot.com/2009/06/elezioni-leuropa-alle-destre.html

  12. Bianca Scrive:

    Caro Antonio, la mia risposta è pertinentissima: tu lodi le tue e demolisci le mie, tenendoci a dire che (le tue) hanno avuto grande riscontro tra le tue amicizie.

    So bene da me che c’è differenza tra Adolfo, Benito, Stalin e Wilders e l’ho anche scritto, ma non ho scritto che anche io sono stata invitata a candidarmi alle elezioni politiche del 2006 al collegio estero.

    Le MAGAGNE e le STORTURE della civiltà occidentale non possono essere sempre addebitate AGLI STRANIERI, che spesso vengono da noi pesantemente SFRUTTATI anche nei loro Paesi d’origine, questo intendevo.

    E la DEMOCRAZIA si basa prima di tutto (anche nella COSTITUZIONE) sul LAVORO.
    Il resto lo sai da te.

    Ciao Antonio e grazie.

  13. Bianca Scrive:

    Caro Antonio aggiunta: e chi è che vuole invalidare la volontà popolare?
    Io no di certo.

    Anzi: se la sinistra è stata punita per la sua incapacità di venire incontro alle esigenze di chi dovrebbe proteggere… ben le sta.
    Magari la lezione serve.

    Mi sembra una considerazione pertinente.

    Grazie per il rispetto che ricambio e ciao!

  14. Bianca Scrive:

    Caro Antonio, sono ancora io.

    Io ci penserei bene prima di dire che la mia risposta non era pertinente e la tua eccellente, mi devi scusare.

    Hitler salì al potere perché fu molto abile a cavalcare l’onda del malcontento dei tedeschi, gravemente feriti nell’orgoglio dalla sconfitta subìta nella prima guerra mondiale e assai provati dalla grave depressione economica.
    Saprai sicuramente che anche di questi tempi una grave crisi economica è in atto, a livello mondiale.
    Alle elezioni del 1930 vinse anche perché sembrava innocuo.

    E qui arriva il bello (si fa per dire): prese circa il 18% dei voti e si impose come secondo partito della nazione.

    Ora io Antonio non voglio fare paragoni assurdi, ma
    1 – Ritorno grave crisi economica;
    2- Geert prende il 17%, Adolf il 18%;
    3 -Entrambi secondo partito nella grande Germania e nella piccola Olanda.

    Sono certa che i due sono profondamente diversi (per fortuna) ma io ci penserei bene prima di dire che tutto quello che fa la massa è fatto bene.

    Sai che qualcuno ha parlato di questo pericolo, e cioè che nei periodi di grave crisi si affaccino alla ribalta questi personaggi?
    Pensaci.

    A te grazie per l’attenzione e a Fra per la pazienzaaaaa!

  15. Baol Scrive:

    Bianca: se ho capito bene vivi lassù in Olanda. Il punto di vista di chi vede le cose da fuori è sempre utile; sull’ascesa al potere di tutti gli adolfi, i beniti eccetera: alcuni di noi hanno intravisto una cosa del genere anche qui (Italia) e adesso, anzi, da qualche anno. Che se ne dice lassù?
    Io ho passato una decina di giorni -tra Amsterdam, Utrecht, Rotterdam e qualche altra località- l’estate scorsa, ma ho fatto l’errore di non perfezionare il mio inglese, cosicché non ho potuto avere un vero dialogo con nessun olandese, sennò avrei chiesto a loro.
    Comunque, sull’andamento generale delle elezioni in tutto il continente, concordo: quando un’epoca è caratterizzata dalla paura, come questa, vengono fuori i soliti “mostri”. Spero che non facciano danni irreversibili, prima che torni un’epoca un pò più tranquilla, caratterizzata magari dalla fiducia nel futuro.

  16. Bianca Scrive:

    Ciao Baol, sì, vivo in Olanda e ci sto molto bene, certo non perché qui tutto sia perfetto: se l’Italia piange l’Olanda non ride, ma è una situazione generale.

    Che dire? Ti sei espresso molto bene: il popolo può votare chi vuole e fare quello che vuole, basta che poi se ne prenda le conseguenze.

    Xenofoba o no, la formazione di Wilders se la piglia con gli stranieri ma c’è ben altro sotto; molto probabilmente è un personaggio di passaggio, poi voglio ridere se non è così, visto che la teoria dei mostri potrebbe non essere del tutto campata in aria.

    E poi come ci marciano con l’omicidio Van Gogh, episodio certamente molto grave ma già del 2004: alcune settimane fa ad un poveretto è partita la testa perché è stato licenziato due volte e sfrattato, ha fatto una strage il giorno della festa della Regina e nessuno ne parla quasi più.

    Perché, è meno grave dell’altro?!

    Ciao Baol!
    B.

  17. admin Scrive:

    Un altro commento recapitato per errore nella mia posta che riporto qui da Antonio :)

    Ciao Bianca, stamattina mi sono arrivate le risposte che ha fatto ai tuoi
    messaggi. Mi spiace di avere ferito il tuo credo. Scusa se ti é sembrato che
    io demolissi le tue idee, in verità era altro che volevo farti arrivare. Il
    computer é “freddo”. Credi in quello che che per te é giusto. Ti ringrazio
    invece per la pazienza e l’educazione che ti se rivolta a me. E grazio 1000
    per il tempo che mi hai dedicato. Per me é stato apprezzato. Un abbraccio da
    Antonio

  18. Bianca Scrive:

    Caro Antonio, ringrazio te per l’attenzione e la civiltà con la quale hai risposto… naturalmente questa è la volontà popolare e va rispettata ma io sono molto preoccupata.

    Non per me, ma leggo notizie davvero allarmanti specialmente sull’occupazione; la gente viene letteralmente sbattuta fuori, licenziata e costretta al precariato anche in zone che un tempo erano ricche e prospere, come l’industria tessile dalle parti di Firenze, o il Veneto, ma anche in Olanda ci sono problemi.

    Molte imprese stanno fallendo, molta gente qui ha perso tutti i risparmi perché ha investito in una società islandese che a sua volta è fallita, in Islanda va male, in Inghilterra idem, in Spagna pure, in Irlanda lo stesso.
    Sempre qui nei Paesi Bassi circa 50.000 persone nel settore dell’edilizia perderanno il lavoro: uno su dieci.

    A me queste notizie fanno paura.
    Dell’America non dico nulla, tanto si sa.

    Dalla Germania un signore italiano ha lanciato un appello: non venite qui a cercare lavoro, tanto non ce n’è.

    Insomma c’è chi se la spassa e anzi si arricchisce con la crisi, chi sta diventando un nuovo servo della gleba, ohibò.

    Scusate per i post “dark”, deve pur finire prima o poi, no?
    Speriamo che paura e preoccupazione non creino dei mostriciattoli!!
    Adolfo sciò.

    Ancora saluti ad Antonio e a Baol.

  19. Baol Scrive:

    L’Islanda, la bella -dicono- terra di Bijork e dei Sigur Ros, è l’unico Stato che è fallito in senso lato, credo.
    Invece mi sembra appena ieri che l’Irlanda andava a gonfie vele, ci passammo un week end lungo qualche anno fa, e sia nel nostro albergo che nei locali del centro abbiamo incontrato parecchi italiani, giovani, che lavoravano là. Partivano a frotte per andare a lavorare nel nord Europa!
    Giorni fa ho letto cose terribili, della stessa nazione, è cambiato tutto.
    Anche se uno avesse voglia di emigrare non è proprio aria, questa crisi ti tiene inchiodato al luogo dove vivi. E’ forse il boccone più velenoso che certe persone devono ingoiare.
    Eppure sta crisi mi sembra tanto una roba -come dire- metafisica, irreale: due pazzi di finanzieri in un posto nel mondo sbagliano investimenti e in tutto il pianeta si ritrova col fondoschiena per terra, così, senza capire bene perché.
    Passerà.

    Sull’Olanda: certo in dieci giorni non si capisce niente di un Paese, ma direi che non ho avuto l’impressione di un vero problema immigrazione; voglio dire, qui basta girare per strada e si vede bene anche a occhio che una vera integrazione non c’é ancora (se mai ci sarà), gli immigrati stanno in gruppi separati e ben distinguibili, fanno per lo più delle attività ben precise a seconda del gruppo etnico, ci sono le x-town (chinatown, banglatown ecc.). Lassù non ho avuto questa impressione, mi è parsa invece una società multietnica a tutti gli effetti, certo retaggio del passato coloniale anche ma… non so, evidentemente mi sbaglio.
    Un saluto.

  20. Bianca Scrive:

    Premessa: la biblioteca da dove scrivo chiude alle 22.00.

    Sì, Baol, sono cose terribili, io l’ho scampata perché ho avuto l’intuito di capire da subito di attrezzarmi in altro modo e non puntare su un mero fatto di lavoro.

    Sono arrivata in Olanda alla fine del 2000, a 34 anni e ho fatto altre scelte, che mi hanno armato di strumenti che alla fine stanno dando i loro frutti.

    Così mi sono tutelata: un tempo me la prendevo con i sistemi all’italiana, ma sono la spia, ripeto, di una situazione generale.
    Come giustamente tu noti ci sono anche in Olanda i residui della questione coloniale e mercantile, e cioè il capitalismo (selvaggio) però compensato dagli ammortizzatori sociali (anche se hanno subito dei duri colpi) e da (qualche) possibilità che in Italia ci si può scordare.

    La crisi era nell’aria da tempo e i finanzieri spregiudicati hanno marciato anche sull’avidità e l’ingenuità della gente che vive al di sopra delle proprie possibilità dimenticando ogni valore di solidarietà e collaborazione.

    Ecco le conseguenze, si spera di venirne fuori presto e benino (Adolfo pussa via).

    Se anche l’Islanda fosse fallita in senso figurato dà l’idea della situazione, altro che l’allarme musulmani!
    Pare che ad ottobre del 2008 si sia sfiorata una catastrofe finanziaria tipo quella del 1929, il resto è storia. Ora manco più la speranza di emigrare resta…

    Spero di non averti importunato, non è per parlare dei miei affari personali: mi interessano molto queste tematiche e tu le esprimi molto bene.

    Un salutone e grazie,
    Bianca

  21. Piero Scrive:

    Biancaaaaaaaaaa non è ora che ti istalli l’adsl di tele 2 ? visto che la costa poco al contrario di quello che pago io che è un furto legalizzato?
    Oppure puoi sempre usare il buon vecchio 56k.eheheeee

  22. admin Scrive:

    Da Antonio
    Cara Bianca, ho letto la tua comunicazione e quello che scrivi é un rapporto
    esatto, Io sono stato sempre nella classe media, da poco tempo in qua sto
    scivolando nella classe inferiore e questo mi va stretta. Sono sempre stato
    amante della mia patria e sono sempre stato del parere di aiutare i popoli a
    casa loro ma ci sono governi che non vogliono questo. questa é la
    contraddizione. Ascolta questo io ha trovato un sistema per sentirmi meno
    “spaventato” e più efficace. Questo sistema l’ho letto su un libro che ho
    comprato in libreria di cui l’autore é L.RON HUBBARD. Questo tra le tante
    altre cose, scrive che se una persona disconnettesse per sette giorni da
    giornali, televisioni, radio ed i media in genere. Solo con questo si
    avrebbe un miglioramento del tono in generale ed un umore ritrovato. Non mi
    é costato niente farlo. E’ completamente vero.
    Ciao Bianca. (Hai un bel nome)

  23. Bianca Scrive:

    Ciao Antonio, grazie per il complimento al mio nome che completo è un po’ pomposo e fa Rosa Bianca!!

    Antonio era mio nonno, morto alla veneranda età di 103 anni, e pure il mio angioletto custode che mi ha riservato una bellissima accoglienza in Olanda quando ero nuova nuova, nel 2001.

    Forse anche io ho nella mia casa di Cagliari il libro di Ron Hubbard: ha mica torto (anche se le faccende tipo le sette mi fanno paura); specialmente per persone come me piene di grilli per la testa l’abuso di media, notizie, giornali, informazione, Interneeeeet è un disastro, mentre al contrario di quando ero più giovane guardo pochissima televisione.
    Ha mica torto…

    Io come sempre se non faccio il bastian contrario non sono contenta, quando gli altri lavoravano, spendevano eccetera per me valeva il contrario forse perché ho intuito l’aria che tirava (devo dire che ho doti intuitive pazzesche); ora che purtroppo si sa come vanno le cose dovrei ricominciare a lavorare e a guadagnare!

    Tutta fatta al contrario.

    Un caro saluto a te e buon fine settimana,
    R.B.

  24. Baol Scrive:

    Ron Hubbard va maneggiato con mooolta cura. Non tanto e non solo per le denunce con processi in corso soprattutto in Francia che sono piovute addosso alla sua “chiesa”, soprattutto di plagio, ma perché è una setta nel senso più deteriore del termine, una forma degenerata ma molto astuta di religione moderna. Ho avuto molti anni fa un incontro ravvicinato con loro, all’epoca -adesso non so- reclutavano adepti pescando tra gli annunci di ricerca di lavoro sul giornale, per telefono non ti dicevano che ti offrivano affatto un lavoro, ma una volta entrati nella loro sede ti ritrovavi come niente a fare un test con la macchina della verità, si, nel vero senso della parola: e le domande erano prevalentemente su quanti soldi avevi da parte, chi lavorava e quanto guadagnava in famiglia, se avevi debiti eccetera. Sono scappato il giorno dopo, ma hanno tentato ancora di recuperarmi, non è stato immediato liberarmi di loro.
    Forse Hubbard va bene come scrittore di fantascienza, ma per il resto…

  25. admin Scrive:

    Francia e Olanda: elezioni (europee) gemelle

  26. Francesco GuidOlanda Scrive:

    Secondo un sondaggio l’estrema destra è il primo partito (Tio.ch)

  27. cristina Scrive:

    Non so che dire….la destra sta crescendo anche da noi, in Olanda, in modo vorticoso: forse perchè parla di una certa pulizia di fondo.

    Per esempio, ci sono 400 persone per metro quadrato, tutti hanno due auto; per recarti al lavoro in un’altra città passi un’ora in fila….e il Partito della Libertà olandese ( di destra) capeggiato da Geert Wilders dice:
    ” e allora si chiudano le frontiere per altri arrivi! Altrimenti non ci stiamo più e noi olandesi non possiamo lavorare nel nostro Paese, curare i nostri genitori anziani, pagare il mutuo della casa se perdiamo il lavoro.”
    E la gente lo vota.
    Insomma per ora sarebbe bene che ognuno se ne stesse a casa sua a risolvere i problemi del SUO Paese.

  28. ANTONIO S. Scrive:

    Cara Cristina, ottima idea. Aiutare le persone a casa loro é un atto a dire poco misericordioso. I benpensanti, vogliono una immigrazione selvaggia per tutt’altro motivo che umanitario. Sono quei “movimenti” che si nutrono della “carne’ di quei poveri cristi, e se ne nutrono in molte sfaccettature. E molto più semplice e dignitoso non dare solo cibo. Questo quando é consumato ce ne bisogna ancora e poi ancora. Aiutare a casa loro é possibile e tecnicamente facile. MA, tu sai che ci sono grassi interessi che non vogliono. Ciao ANTONIO

  29. cristina Scrive:

    Caro Antonio,

    condivido, condivido….

  30. Piero Scrive:

    A volte si dicono cose che lasciano intendere che uno sia razzista,oppure ci si rifugia dando il voto a un partito di destra con la speranza che questi faccia un qualcosa contro l’immigrazione per rimandarli tutti a casa loro …viviamo in un periodo di profonda crisi economica e quando si perde il proprio lavoro x colpa di terzi,ci si rifugia dando sempre la colpa allo straniero…ho sentito a volte amici e amiche dire che vengono qua e godono di privilegi che noi a volte ci sognamo…case popolari…aiuti in cibo …vestiti …tasse agevolate.. scuole …asili…buoni pasto !!! ma nessuno si chiede come mai lasciano il loro paese…!!!! ci preoccupiamo solo quando uno di loro,prende il tuo posto di lavoro,ma lui lavora come te deve avere i tuoi stessi diritti che godi TU ,ma guadagna la metà di te ..!! e tu sbrontoli,ti arrabbi e ti chiedi xchè assumono 10 persone di loro pagandole la metà di te,mentre tu caso mai perdi il tuo lavoro,che ti sei meritato… sudato…..e cercato….no amici miei !!! la colpa non è sua se non ha il tuo stesso colore della tua pelle o se non parla come te…la colpa è di chi in tutti questi anni ha fatto in modo che ci fossero delle diversità tra gli esseri umani…di chi fa delle leggi inappropriate…e di chi ne approfitta sfruttando della povera gente che spinta dalla fame e dal bisogno ,lascia amici,il proprio paese ,ma soprattutto la propria famiglia e si umilia lavorando con uno stipendio ridicolo,pulendo i vetri delle macchine ecc.ecc.
    L’Europa per secoli ha approfittato di quei paesi stranieri sfruttandone le risorse,come ad esempio l’Africa e in un certo senso,ora l’Africa gli presenta il conto….
    Certo qualche straniero che viene nel nostro paese non è esume da colpe….alcuni di loro credono di stare ancora nel medioevo,dove la moglie sta a casa e il marito lavora…no gente !!.. non è così !!! o si lavora in due oppure non tiri avanti e non arrivi a fine mese…
    Certo è vero …alcuni di vivono nell’illegalità sfruttando così facili guadagni…
    Ma allora di chi è la colpa..? La loro…per caso?
    solo perchè vengono da noi,lasciando le loro famiglie che se le rivedono ogni 2 anni è già un miracolo…lavorando come pazzi per racimolare quanto basta ber tirare avanti e mandare i soldi a casa per mantenere una moglie ,3 o 4 figli …oppure la colpa è di chi a volte ne approfitta e con qualche legge a suo favore li sfrutta ?
    Facile volere la moglie ubriaca e la botte piena o come dico sempre io…la camicia corta con il cu*o coperto …
    Il razzismo è una brutta cosa,ma soprattutto lo è ancora di più l’ignoranza ed è per questo che mi viene in mente una frase celebre di E.Einstein…
    “Due cose sono infinite: l’universo e la stupidità umana, ma riguardo l’universo ho ancora dei dubbi.”

  31. cristina Scrive:

    E infatti, Piero, questi poveri esseri umani continuano ad essere sfruttati anche da noi. Infatti non sono certo loro che ci portano via il lavoro. Generalmente sono i colleghi che si fanno le scarpe fra di loro…

    Io credo come Antonio che chi ha bisogno va aiutato nel suo Paese, per quanto è possibile, creando scuole, industrie, ecc.

    Quelli che ne escono per seri motivi vanno aiutati anche da noi. Ma i delinquenti e, scusa, ma stando alle statistiche sono la maggior parte, quelli che vengono da noi a spacciare droga, imporre la loro mafia, a violentare e rubare… questi vanno fermati e rispediti a casa loro, nelle loro prigioni. Visto che le nostre sono oramai stracolme.

    Bello il pensiero di Einstein che hai citato !

  32. Francesco GuidOlanda Scrive:

    Eppure Cri.. è notizia proprio di questi giorni che in Olanda.. il tasso di criminalitù è sceso tanto che potete permettervi il lusso di affitta le vs carceri ai belgi :).. Piccola battuta solo per l’ultimissima parte della tua riflessione.. ovviamente il concetto che hai espresso rimane e lo condivido in pieno

  33. Gloria Scrive:

    Daccordo con voi.
    Tutti bene?
    Non avevo mai letto un commento cosi lungo di…Piero.

  34. admin Scrive:

    Ciao Gloria.. tutto bene.

    Piero quando sente la problematica.. riferisce tutto quello che prova dentro :)

  35. Piero Scrive:

    Adoro questa frase……e solo un uomo saggio e giusto come lui poteva scriverla….
    «La vigliaccheria chiede: è sicuro? L’opportunità chiede: è conveniente? La vana gloria chiede: è popolare? Ma la coscienza chiede: è giusto?»
    Martin Luther King
    ……..
    Tutti gli esseri umani devono essere considerati uguali…che siano bianchi…gialli o neri….ma purtroppo per alcuni non è così e non lo sarà mai.
    Purtroppo la storia insegna che più le cose cambiano e più restano uguali….
    L’odio razziale genera solo violenza e altro odio razziale…..penso agli animali che nella vita lottano per sopravvivere e mi sono sempre chiesto chi dei due nella vita è l’animale o l’uomo…

  36. Alcune informazioni sui Paesi Bassi | TripShake Magazine Scrive:

    […] successo ottenuto dal Pvv. Diventando il secondo dei Paesi Bassi, il Partito per la Libertà di Geert Wilders è riuscito infatti ad ottenere il diciassette per cento dei voti, ossia circa il triplo delle […]

  37. admin Scrive:

    - Il segreto di Wilders: antenati musulmani
    Scoperto il segreto di Geert Wilders l’antislamico olandese “Ciuffo tinto ed antenati musulmani”

  38. Francesco GuidOlanda Scrive:

    Geert Wilders PROPONE TASSA MILLE EURO SU VELO ISLAMICO

  39. Francesco GuidOlanda Scrive:

    ISLAM: DEPUTATO OLANDESE WILDERS CONTESTATO A LONDRA

  40. Francesco GuidOlanda Scrive:

    Attualità: Geert Wilders Ilcofanettomagico.it

  41. Francesco GuidOlanda Scrive:

    Wilders sarà giudicato dal tribunale di Amsterdam

  42. Cristina Scrive:

    Il tribunale di Amsterdam ha deciso di sentire solo 3 testimoni degli 8 che voleva presentare Wilders. Ed ha rifiutato il confronto con l’assassino di Theo van Gogh, Mohamed B.

    E’un processo alla libertà di parola che tutto il mondo sta seguendo. Io conosco Wilders e non è un xenofobo ma soltanto un uomo che vuole avere la possibilità di criticare un certo tipo di cultura e che lotta contro gli estremisti, fondamentalisti islamici.
    Xenofobo vuol dire qualcosa d’altro.

  43. Francesco GuidOlanda Scrive:

    Grazie.. Cri per il tuo preziosissimo contributo.. ragà.. non capita tutti i giorni di avere qui sul blog una giornalista che ha conosciuto e intervistato di persona Wilders..

  44. Francesco GuidOlanda Scrive:

    Ecco 4 articoli di Maria Cristina Giongo (Pdf) che potete scaricare per approfondimenti.

  45. Francesco GuidOlanda Scrive:


    OLANDA: AMMINISTRATIVE,PER SONDAGGI WILDERS VINCERA’ ALL’AJA

  46. Francesco GuidOlanda Scrive:

    Olanda: voto amministrativo,seggi aperti

  47. Francesco GuidOlanda Scrive:

    - Olanda, successo dell’estrema destra
    Gert Wilders e l’estrema destra populista sono i vincitori morali delle elezioni locali in Olanda

  48. Bianca Scrive:

    Caro Francesco,
    per tutta una serie di motivi sarà molto difficile incontrarsi ad Amsterdam domenica 7 marzo.
    Ti auguro una buona permanenza in Olanda e siccome da quello che ho capito tornerai tra tre mesi allora se sono qua magari sarà possibile vedersi.
    Buon viaggio!

  49. admin Scrive:

    Ciao Bianca.. no non so quanto tornerò ma ti rigranzio comunque

    Buon proseguimento e buona domenica a te

  50. Cristina Scrive:

    Bianca, che peccato! Così ci vedevamo tutti insieme! Noi andremo da Francesco nel pomeriggio.

    Non ce lo perdiamo certo il nostro Francesco e pensavamo di vedere anche te!

    Ciao,

    Cristina

  51. Bianca Scrive:

    @Cristina, se dovessi cambiare idea sugli impegni e/o farcela ti mando prima che posso una e-mail e il mio numero di cellulare per un messaggio su dove e quando vi incontrate.

    Ciao!

  52. Francesco GuidOlanda Scrive:

    Grazie Bianca per la tua disponibilità.. l’appuntamento è comunque dalle ore 17.30 alle ore 20.00 di domani 7 Marzo al

    NH Amsterdam Centre
    Stadhouderkade 7
    1054 ES Amsterdam

  53. Francesco GuidOlanda Scrive:

    Olanda: Wilders, nuovo film non uscirà prima elezioni giugno

  54. admin Scrive:

    Olanda: successo destra xenofoba

  55. Francesco GuidOlanda Scrive:

    A due giorni dalle elezioni in Olanda

  56. Ultime notizie dall’Olanda | BlogOlanda Scrive:

    […] tornerà come prima oppure ci sarà la ’svolta Wilders’? Ricordiamo che Geert Wilders è il politico di destra che auspica la chiusura delle frontiere agli immigrati e che lotta contro […]

  57. Francesco GuidOlanda Scrive:

    Aggiornato in I sintomi recenti di un atteggiamento più repressivo con l’articolo Due paginette insanguinate: Sono fiero di aver ucciso Theo van Gogh

  58. Francesco GuidOlanda Scrive:

    Olanda, la destra anti-islam nel nuovo governo

  59. cristina Scrive:

    In realtà nessuno, o quasi, in Parlamento, vuole Geert Wilders al governo…ma, PER ORA, ogni tentativo di formare un governo ( senza di lui) è fallito.

    Anche la regina Beatrice sta tentando un accordo…Wilders è molto arrabbiato perchè sono stati gli elettori, IL POPOLO, a votarlo e adesso non si vuole neppure considerare una coalizione con il suo partito.

    Sino ad oggi, comunque, l’accordo non è stato raggiunto e si continua a cercare un compromesso.

  60. Francesco GuidOlanda Scrive:

    Grazie Cri per le preziose notizie provenienti fresche fresche direttamente dall’Olanda

  61. Francesco GuidOlanda Scrive:

    Olanda: verso un governo di minoranza (Liberali e cristiano-democratici con appoggio del Pvv di Wilders)

  62. Francesco GuidOlanda Scrive:

    Olanda verso governo di minoranza tra forze destra

  63. admin Scrive:

    Olanda: Wilders a New York protesta contro moschea a Ground zero

  64. Francesco GuidOlanda Scrive:

    La civile Olanda appesa alla destra anti-islamica, da tra mesi senza governo

  65. ANTONIO Scrive:

    Ciao Bianca, ecco ancora a leggerti sul blog Olanda. Dopo più di un anno ti rileggo sempre presente. Cosa ne pensi oggi di Wilder?

  66. Francesco GuidOlanda Scrive:

    Olanda, governo di transizione presenta manovra con tagli spesa

  67. admin Scrive:

    - Amsterdam, raggiunto un accordo nel centro-destra per il nuovo governo
    Via al governo in Olanda con l’appoggio esterno del partito anti-islamico
    Olanda, accordo con appoggio estrema destra

  68. Francesco GuidOlanda Scrive:

    - Geert Wilders e i suoi amici
    Olanda, da parlamentari Partito Liberale sì a coalizione destra
    Olanda Gli anti-islam sosterranno il governo
    Ecco chi è lo scomodo leader islamofobo indispensabile al nuovo governo olandese

  69. Francesco GuidOlanda Scrive:

    - Olanda, Wilders appoggia il governo «In cambio il divieto di burqa
    Attualità. Olanda: situazione politica

  70. Francesco GuidOlanda Scrive:

    - Amsterdam, verso il primo governo di destra razzista
    Djelic: nel parlamento dell’Olanda parleranno Fule e Brammert
    L’Islam è come il nazismo
    Olanda,a processo leader estrema destra per incitamento all’odio

  71. Francesco GuidOlanda Scrive:

    Ecco un articolo molto esauriente.. come solo amsterdamforfree riesce a fare.. sono riportati in dettaglio e raggruppate per argomenti tutto quello che sta facendo il nuovo Governo olandese

  72. Francesco GuidOlanda Scrive:

    - Olanda. I cristiano democratici approvano l’alleanza con l’estrema destra
    Olanda/Cristiano-democratici, sì a alleanza con xenofobo Wilders
    Olanda:Cda, si’ governo con appoggio Pvv
    Olanda/Cristiano-democratici, sì a alleanza con xenofobo Wilders. Congresso straordinario, ma decisione ultima spetta a deputati
    olanda:cristiano democratici in governo appoggiato xenofobi
    Anche l’Olanda vieta il burqa

  73. Francesco GuidOlanda Scrive:

    - L’Olanda non basta. Geert Wilders pensa globale
    Olanda/ Regine Beatrice dà incarico a Rutte per formare governo. Con l’appoggio esterno di estrema destra di Wilders
    Olanda/ Regine Beatrice dà incarico a Rutte per formare governo

  74. Francesco GuidOlanda Scrive:

    Olanda, Geert Wilders sotto processo per istigazione all’odio razziale

  75. Francesco GuidOlanda Scrive:

    - OLANDA: PRESENTATO GOVERNO DI COALIZIONE TRA LIBERALI E DEMOCRISTIANI
    Olanda: insediato governo di minoranza guidato da Rutte

  76. admin Scrive:

    - Olanda: Wilders non colpevole istigazione odio
    Olanda Wilders vince la sua battaglia Non ha istigato l’odio anti-islam
    Chiesta l’assoluzione per il leader islamofobo in Olanda. La procura: non ha istigato all’odio razziale

  77. admin Scrive:

    Olanda: processo Wilders sara’ ripetuto

  78. Francesco GuidOlanda Scrive:

    Olanda: depotenziare regina, maggioranza parlamentari dice sì

  79. admin Scrive:

    All’Olanda non bastano i tagli alla cultura di Wilders

  80. Francesco GuidOlanda Scrive:

    Xenofobia, riparte il processo a Geert Wilders

  81. admin Scrive:

    Non facciamo come in Olanda

  82. Francesco GuidOlanda Scrive:

    Il populista olandese Geert Wilders chiede lo stop degli aiuti finanziari alla Grecia

  83. admin Scrive:

    Il governo di minoranza olandese, sostenuto anche dal partito anti-immigrazione di Geert Wilders, non è riuscito oggi a ottenere la maggioranza assoluta in Senato.

  84. Francesco GuidOlanda Scrive:

    Geert Wilders assolto in Olanda

  85. Francesco GuidOlanda Scrive:

    - Olanda si dimette il premier Rutte
    Olanda: governo si spacca su misure anticrisi, si va verso elezioni anticipate

  86. Francesco GuidOlanda Scrive:

    - Olanda, il governo si dimette per colpa dei diktat europei

  87. Francesco GuidOlanda Scrive:

    - L’Olanda cade col populismo
    Getta la spugna il premier liberale Rutte. Governo dimissionario causa Wilders l’antislamico. Niente tagli, crisi al buio, voto “al più presto”, scompensi in vista per l’Eurozona

  88. Francesco GuidOlanda Scrive:

    Elezioni in Olanda fissate al 12 settembre

Lascia un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento


SEO Powered by Platinum SEO from Techblissonline