Olanda, proposta: sacerdoti donne e gay celebrino la messa

Olanda, proposta: sacerdoti donne e gay celebrino la messa

Fa veramente discutere la proposta presentata da alcuni frati domenicani olandesi: in mancanza di sacertodoti, la messa potrebbe essere celebrata dai laici, uomini o donne, sposato o celibe, etero o omosessuali, senza alcuna limitazione o differenza.

La dichiarazione espressa tramite la brochure di 380 pagine “Kerk en Ambt” (Chiesa e ministero) diffusa a fine agosto 207 nelle 1.300 parrocchie del Paese fu resa nota solo qualche giorno prima dal dal Sir, l’agenzia stampa promossa dalla Conferenza episcopale che riportò anche della severa condanna del vescovo emerito di Breda, mons. Huub Ernst secondo cui questa proposta è in netto contrasto con la dottrina della Chiesa Cattolica.
Lo stesso vescovo definisce il contenuto del libretto “ambiguo”, “erroneo” e “non significativo”. “Se si escludono i vescovi dal dialogo, si prende gia’ posizione”

Il Servizio Informazione Religiosa rifer’ anche che l’opuscolo rifletterebbe tesi vicine a padre Edward Schillebeeckx che negli anni ’80 fini’ sotto l’esame della Congregazione per la dottrina della fede, guidata dall’allora cardinale Ratzinger.

Con tutto il rispetto per le differenze che ci possono essere, ciascuno è libero di esprimere e fare quello che vuole, ma la messa lasciatela agli unici che sono deputati a celebrarla !

Via Adnkronos

In Olanda inventano un’altra messa. Col copyright dei domenicani

Tag: , , ,

36 Commenti a “Olanda, proposta: sacerdoti donne e gay celebrino la messa”

  1. cristina Scrive:

    Splendido articolo! Interessante. Insomma… un po’di “creatività religiosa controcorrente, che susciterà molte polemiche.
    E che è possibile solo in Olanda.

  2. Piero Scrive:

    Beh…non vedo perchè no…in fin dei conti la storia ci ha insegnato che in fatto di peccati la Chiesa nel corso dei secoli ne ha combinati di tutti i colori,caccia alle streghe…inquisizioni…ecc.ecc.,quindi non vedo perchè si dovrebbe gridare allo scandalo se un laico…o un gay o chi che sia celebra una messa..

  3. anonimo per scelta Scrive:

    la messa va celebrata solo dai competenti nn diciamo stupidaggini !!!!!!!! se una persona ha gran spirito religioso appunto perchè ce l’ha non si permetterebbe mai di celebrare la messa anche se è la persona più brava al mondo . io nn voglio discriminare nessuno siamo tutti uguali ma non tutti hanno lo stesso compito !!!! e basta con queste stupidaggini che creano solo polemiche !!! noi stiamo bene così e se la Chiesa ha detto che non è giusto NON è GIUSTO !!! la Chiesa ha sbagliato per vari motivi ma non è detto che tutti siano imbroglioni, e poi c’è lassù qualcuno che sa cosa fare !!!

  4. cristina Scrive:

    Caro Anonimo per scelta: in effetti hai ragione. Non trovo giusto che la Chiesa salti delle regole sacre che la caratterizzano da secoli.

    Ed è anche vero che ha commesso degli errori ( compreso quello della proibizione dei preservativi in zone povere e ad alto rischio di AIDS come l’Africa); ma esistono anche preti e missionari che veramente hanno offerto la loro vita e fede a Dio e al servizio degli uomini bisognosi. Soltanto che di loro si sente parlare poco.

    Rimango anch’io dell’idea che la messa dovrebbe essere celebrata solo dai sacerdoti.

  5. anonimo per scelta Scrive:

    grazie 1000 cristina !!!! finalmente qualcuno ke mi capisce !!! ci sono qll ke dicono ke dobbiamo essere uguali e poi possibilmente discriminano il negro, senza andare troppo lontano anke l’anziano ke nn sa attraversare la strada !!!! io invece dico qll ke penso senza ipocrisia !!!!!! lo affermo un’altra volta la messa va celebrata dai sacerdoti punto e basta !!

  6. cristina Scrive:

    Caro anonimo per scelta. Hai ragione. Ma il problema è che in Olanda non ci sono più preti e pochissime chiese. E’veramente un …miracolo trovarne una aperta.
    Non so dove vivi tu, in quale Paese, ma se sei italiano ti assicuro che qui da noi la situazione è molto diversa. Anche se devo dire che chi è cattolico lo è…veramente. Per scelta. Mentre in Italia spesso lo è più che altro perchè fa parte di un Paese cattolico.
    La cosa più importante è il rapporto che si ha con Dio e soprattutto amare il prossimo. Poi aiutare chi ha bisogno. Allora….si è già sulla buona strada: per il paradiso. Il nostro inferno ce lo siamo già fatti su questa terra.
    Ciao,

  7. Piero Scrive:

    Caro anonimo…le stupidaggini non le dico io…è solo il mio pensiero PUNTO E BASTA….visto che hai usato il termine “nn diciamo stupidaggini !!!!!!!! ” mi sono sentito tirato in ballo…e a proposito di certe frasi da te dette del tipo…..
    “la messa va celebrata solo dai competenti” …chi ti dice che chi non sia un prete non è comunque competente in materia ?
    Poi leggo questa cosa….”e poi c’è lassù qualcuno che sa cosa fare !!! ”
    non so se ridere o piangere …..ma ognuno è llibero di credere in ciò che vuole,noi essseri umani dobbiamo credere sempre a un qualche cosa,fa parte del nostro DNA…solo perchè non siamo esseri perfetti,ma presonalmente seppur sia cattolico ma non praticante,una volta morto sono morto punto e basta e nell’aldilà non c’è certo nessuno che mi aspetta o che veglia su di me…io rispetto le tue idee anche se non le condivido,ma ognuno è libero di credere a ciò che vuole…e ribadisco che se uno è competente in materia e ha la possibilità di poter celebrare una messa,ben venga….l’importante che lo faccia con passione e dedizione surante il suo lavoro.

  8. anonimo per scelta Scrive:

    siccome sei CATTOLICO ALMENO IN DIO DOVRESTI CREDERE NO ???? quindi nn è vero ke “nell’aldilà non c’è certo nessuno che mi aspetta o che veglia su di me…” fai prima a diventare ateo visto ke nn credi ke esista e chiudiamo qst discussio qui xke è stupida e nn ho voglia di leggere cose incoerenti xke chi appartiene ad una religione come base dovrebbe credere ke nell’aldilà esiste DIO E KE TI VEGLIA !!!!!!!! hai detto di essere cattolico quindi nn mi interessa se lo pratichi o no, l’importante è ke moderi le parole xke dire di essere cattolico e ke nn esiste nessuno lassù è da incoerenti!!!

  9. cristina Scrive:

    Ragazzi, ragazzi non litigate….

    Piero, Il lettore anonimo non si riferiva a te nell’affermare di “non dire stupidaggini”…ma alla situazione e non ha usato termini pesanti ma educati. Non devi prendertela. L’importante è rispettarsi nei propri convincimenti ed idee e discutere con calma.

    Anch’io spero che ci sia un Dio, altrimenti tutto questo non avrebbe senso.
    E, a volte, davanti al mistero della nascita di un figlio, dei miracoli della natura, della creazione del mondo, credo che possano venire solo da una mente suprema.

  10. Gloria Scrive:

    …ho perso dell’altro?

    Fate i bravi eh!

    Piero è vero che ti sei trovato un’Olandesina tutta per te?
    Complimenti. Ecco perchè ritorni sù il luglio…
    Bacioni

  11. Piero Scrive:

    Premetto che io non discuto e non litigo con nessuno,lungi da me dal farlo e se ho dato questa impressione mi dispiace credetimi,sono l’ultima persona al mondo che vuol discutere soprattutto in questo periodo…
    Cristina cito le tue parole..”Anch’io spero che ci sia un Dio, altrimenti tutto questo non avrebbe senso.”
    Sai cosa non ha senso….nascere per poi dover morire di cancro o di qualche altra brutta malattia…
    Mi ricordo quando da piccolo mi dicevano.ah…camperai fino a cent’anni…!!! se ci penso mi vien da ridere..
    No…gente…!!! che senso ha vivere e sperare di essere felici,quando un giorno,senza che tu abbia mai fatto niente,ti ammali e muori …allora cosa fai ti aggrappi alla fede? Perchè se preghi guarisci?
    Ditemi…qual’è quel Dio che ci gode nel veder soffrire una persona…
    Love and peace…my friends

  12. cristina Scrive:

    Non so, Piero, ma pregare, ogni tanto, non può far male. Al limite, come dici tu, non serve a niente.

    Magari serve a tranquillizzarti, a sperare. Perchè se non sappiamo più sperare ( e sognare), amare e forse anche pregare, allora è veramente la fine, il vuoto assoluto.

  13. Piero Scrive:

    Non so…sarà forse che in questo periodo ho smesso di sognare e per me è un periodo negativo…ma la vita va avanti ….e comunque sia mediterò …ma io al riguardo ho un detto personale che dice…chi vive sperando…muore ca**ndo…e fino ad ora questo detto non mi ha mai tradito…
    Buona serata a tutte/i…il lavoro mi chiama..

  14. anonimo per scelta Scrive:

    secondo me DIO ha bisogno del bene ogni tanto ha bisogno di una preghiera soltanto per sapere ke gli vogliamo bene e ke crediamo in lui !!!!!!!!! cero nn sn una teologa xro credo in qualcosa

  15. cristina Scrive:

    Piero, chi vive sperando muore cantando? Vuoi dire questo? Credimi, anch’io sto attraversando un periodo terribile, non puoi nemmeno immaginarlo ( mi riferisco alla malattia della mamma e ad altre cose intorno, Gloria lo sa ). Ma non posso prendermela con Dio.

    La responsabilità della cattiveria umana non è sua.

    Forse ha ragione l’anonimo per scelta. Forse anche Dio ha bisogno del bene: forse creando l’uomo non sapeva che sarebbe finita così…

    Facciamoci coraggio tutti e andiamo avanti. “Poi si vedrà!” Così ho terminato uno dei libri che ho scritto, pubblicato dall’editore Rusconi tantissimi anni fa.

    Buona notte a tutti

  16. Piero Scrive:

    Cristina a dire il vero volevo dire…chi vive sperando …muore caga*do…!!!
    Potrei raccontarti di tutto,ma mi limiterò nel dirti che una volta ,tanti anni fa,la pensavo come voi…un giorno pregai x una sorta di miracolo …di aiuto x una persona a me molto cara…l’avete detto voi che bisogna aggrapparsi a qualche cosa……ebbene dov’era Dio in quel momento,visto che c’è sempre qualcuno che veglia su di noi? Dov’era…in ferie per caso ?
    In quell’occasione penso di aver perso la fede…
    Gennte buona notte…

  17. Gloria Scrive:

    Innanzitutto ricordiamoci quel vecchio detto:
    “Male non fare paura non avere.”

    Poi io aggiungerei che:
    Essendo stati creati come esseri perfetti, gli uomini, per loro colpa (vi ricordate quello strano evento che si chiama peccato originale?) si sono assoggettati a vivere in mezzo al bene ed al male.
    Ora ,tutti noi, avendo dentro entrambi quei semi (il bene, il male) talvolta ci comportiamo “conservando” più o meno giustamente ed in modo ambivalente, i due metodi che ci sono stati offerti dalla vita al momento della nostra nascita.
    (Da quel momento infatti a noi la scelta di ricevere i Sacramenti etc. etc.)
    A seconda dei sentimenti che dettano il nostro credo per le nostre azioni, noi facciamo uso, comunque, della bontà e la cattiveria; della giustizia e dell’ ingiustizia.
    Per risolvere la faccenda Dio ci ha fatto un dono;
    un dono che serve a noi per gestirci ed a lui per (diciamo così)per monitorarci!
    Un metodo per liberarci dagli accadimenti negativi e nefasti che noi, “se vogliamo”, possiamo abbracciare in tutta libertà.

    LA PREGHIERA – LA FEDE – IL PENTIMENTO

    Di fronte a grandi dolori (voi sapete cosa ho dovuto soffrire io, pochi mesi fà) ci soccorrono i parenti gli amici (così come avete agito voi con me) MA le più grandi risorse DEBBONO essere trovate all’interno e nel più profondo del nostro io;
    e se ci pare di non avere le risorse ed attingere da esse…allora, se vogliamo possiamo, appunto, pregare, affinchè quella strana faccenda che tratta della FEDE ci faccia trovare la strada!
    Io la vedo così.
    Con affetto sincero.

  18. cristina Scrive:

    Bellissimo commento, Gloria! Sempre bella, di dentro (e di fuori).

    Mi ha fatto riflettere molto: hai ragione. Profondamente ragione.

    Grazie! Un abbraccio

    P.S. Piero, non ti scoraggiare e rifletti anche tu sulle importanti parole di Gloria. Simone è in vacanza ma spero che quando tornerà le possa ricevere anche lui, che pure ha passato brutti momenti con le malattie di persone care.

  19. Piero Scrive:

    MI dispiace ma io non la penso così…
    Provabilmente se esiste un paradiso come dite voi ,allora esisterà anche l’inferno e sono sicuro che quando sarà giunta la mia ora,è lì che dovrò andare…ma temo che per me,anche l’inferno sarà troppo poco…
    Dicono così vero? chi non ha fede…chi bestemmia…ecc.ecc. è quello il posto che si merita…l’inferno…non basterà certo un’ostia…un padre nostro e chissà quale altra preghiera per redimere la mia anima…o siamo tutti figli del signore? chi lo sa..

  20. Gloria Scrive:

    Ma va là che tu Piero nn sei il peccatore che dici di essere;
    ci siamo conosciuti, e nn ho certo avuto sensazioni “diaboliche” standoti vicino…tranquillo.
    Potresti ricrederti, c’è tutto il tempo. Anche se magari perseverare…………….

  21. Gloria Scrive:

    Auguri per il tuo articolo Cris;
    veramente in bocca al lupo dolcissima amica.

  22. cristina Scrive:

    Grazie, Gloria! Sei sempre tanto cara.

    Caro Piero,

    all’inferno non ci andranno le persone come noi che nella vita non hanno fatto mai male a nessuno, mai ucciso, mai rubato, mai levato l’ innocenza ai bambini o maltrattato i figli. Stai tranquillo. E poi, ripeto, per me l’inferno lo abbiamo già avuto, a volte, in terra. E, per quelle volte, per quei dolori, per quei patimenti a volte insopportabili ma che comunque abbiamo sopportato, ci meritiamo senz’altro il paradiso. Propva a crederci e a sperare.

  23. cristina Scrive:

    Circa i frati domenicali che cercano soluzioni alternative alla carenza dei preti, in Svezia sono andati oltre: hanno fatto vescovo della chiesa luterana una donna. E non solo donna, ma anche lesbica.

  24. Piero Scrive:

    Sai Cristina…per andare all’inferno,non c’è bisogno di aver ucciso..rubato…ecc.ecci…c’è chi l’inferno lo ha già vissuto o lo vive tutti i giorni…la differenza sta nel fatto che c’è chi lo sta vivendo o chi glielo si prospetta in un ipotetico futuro post mortem…non so quale sia peggio.
    ” hanno fatto vescovo della chiesa luterana una donna. E non solo donna, ma anche lesbica.”…quando lo leggerà l’anonimo per caso,chissà cosa penserà al riguardo..ehehehee

  25. Gloria Scrive:

    sù sù ragazzi!
    Un poco di allegria nooo?
    Chi di noi se ne andrà prima tirerà la coda agli amici per comunicare loro cosa c’è di là. Okay?
    Baci a tutti

  26. Piero Scrive:

    Allora qualcuno sa spiegarmi xchè è un periodo che tra l’altro coincide dal mio ritorno dall’Olanda,che mi fa sentire un…. Dead man walking! !!!!

  27. Gloria Scrive:

    Scusa l’ignoranza Piero, ma cosa vuol dire? Dead Man Walking?
    Io a scuola ho studiato il francese…

  28. Piero Scrive:

    Tratto dall’omonimo film di S.Penn e Susan Sarandon…(è un film vecchio ma ti consiglio di vederlo ,xchè è bellissimo ed è tratto da una storia vera..( oppure informati su wikipedia,,,)
    Dead Man Walking—in inglese significa…uomo morto che cammina….vengono chiamati così quei condannati a morte che vengono condotti nella sala dove verranno poi giustiziati…

  29. Gloria Scrive:

    grazie. sì, l’ho visto; slendido film.
    Ma tu pensi di somigliare a lui?
    Folle…..

  30. maria carmela Scrive:

    ciao sn daccordo cn voi

  31. Piero Scrive:

    Ehhhhhhhhh…..penso solo di assomigliargli per quanto riguarda il titolo del film…almeno ultimamente mi sento così…tutto qua.

  32. cristina Scrive:

    Piero, ha ragione Gloria, sù di morale…sei in fase “depressiva”?

    Ciao, Maria Carmela, benvenuta nel blog!

  33. Piero Scrive:

    Chi io? noooooooooooooo…ma da cosa l’hai dedotto…

  34. Baol Scrive:

    La notizia è del 2007. Notizie di sviluppi?
    Niente di strano, comunque, l’Olanda è un paese civile, e persino la chiesa locale -a quanto pare- quando serve mette da parte l’ideologia. In Italia sarebbe fantascienza, siamo ancora al medioevo…

  35. cristina Scrive:

    Sì, la notizia non è nuova, per quello siamo partiti da quella ( nuovissima) di una donna lesbica eletta vescovo della Chiesa luterana svedese.

    Nel frattempo? Nel frattempo sono state chiuse altre chiese, alcune demolite. Le vocazioni sono ulteriormente calate, la chiesa ufficiale ha nuovamente detto NO ai frati “progressisti”. La messa la deve celebrare il prete “ufficiale”. Ma quale prete? E quale Messa? Per trovare una chiesa aperta in Olanda devi fare i salti mortali…

    Ho contattato due giorni fa alcuni conventi domenicani, per sentire gli ultimi sviluppi; mi sono sentita rispondere che non c’era nessuno… Dovevo richiamare nei giorni feriali!!!!!! Ma non martedi, perchè qui martedi, cioè oggi, è vacanza!
    In un altro convento erano in preghiera. Ma dopo la preghiera….erano fuori…

  36. Francesco GuidOlanda Scrive:

    In Belgio e Olanda, messe senza preti

Lascia un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento


SEO Powered by Platinum SEO from Techblissonline