I Mulini a Vento

Mulino a Vento

Mulini a vento. Il cardine del movimento

Se sentirete un odore dolce portato dal vento del mare…avete sentito l’odore del cacao; cacao, caffè ed altre polveri venivano tritate in questo tipo di mulini….”-(ecco: penso io, siamo arrivati al nocciolo della questione, qui si trasformava la mercie preziosa presa ai quattro angoli della terra, e da ‘preziosa’, diventava ‘ricercata’, questo popolo ha strappato la terra al mare: intere regioni di terreno con un ingegnosissimo sistema di canali e pompe, e questa acqua incanalata veniva pompata dai mulini, che per poter prendere tutto il vento hanno la ‘testa’ mobile, che scivola su un sistema di grandi cuscinetti che vanno girati di continuo; quello dei canali e del prosciugamento degli acquitrini e’ un sistema semplice e ingegnosissimo ma anche titanico, che proibisce al mulino di fermarsi, ed ecco che arriva il concetto del movimento….

La guida spiega un meccanismo umano integrato con la natura che ha dell’impressionante…il sistema del prosciugamento e’ laborioso e interessante, tanta ingegnosità venne colta anche dallo zar Pietro, che si travesti’ da contadino e venne a vedere le regioni del polder per poi iniziare in Russia un sistema di modernizzazione che gli valse il titolo di ‘il grande’…..

Una volta prosciugato il lago, piantano canne, che asciugano l’acqua salmastra, dopodiché la terra va fertilizzata, quindi dopo qualche anno di coltura a canneto, ci abitano le vacche, che fanno il latte con il quale producono un formaggio profumatissimo, con quell’odore frugale che fa viaggiare il cuore, e questo sistema di pompe idriche e necessita’ di fertilizzare e’ costante e continuo non solo nell’espansione, ma anche nella manutenzione.

Questa tecnica per quanto ammodernata necessita comunque di questi fattori….. fa comprendere che la loro tradizione sia una tecnica attualissima e si sia tramandata perché è utile a preservare il territorio, mulini e animali che vivono fra prati circondati dalla natura lussureggiante sono pietra angolare della manutenzione di regioni che non esisterebbero, non un cedimento a certo tradizionalismo per guide alla ‘slow food’.

La natura e’ davvero bellissima, lussureggiante, ricca, ci sono animali ovunque, animali domestici che convivono con quelli selvatici, ho visto lepri e fagiani attraversare le piste ciclabili….oltre agli aironi e i gabbiani, le anatre, i cignie altri uccelli acquatci e selvaggina di passo….condividere l’acqua e i prati con mucche, pecore, oche galline e cavalli….le terre prosciugate hanno mutato l’ecosistema -che viene curato con devozione e con tutta l’attenzione necessaria al fine di non cambiare questo meccanismo perfetto che rigenera la ricchezza e che a sua volta viene rigenerata e infine ritrasformata in ricchezza utile anche alla vendita ad Amsterdam…dove viene commercializzata.

Fonte: http://www.flickr.com/photos/valewhale/ di Valentina Falcioni

Mulino a Vento

Mulino a Vento acqua

da tetto

Mulini a Vento paesaggio

Casa mura a tegole

Mulini paesaggio acqua

Canale

acqua

Mulini

Mulini Bandiera Olandese

Tag: , ,

Lascia un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento


SEO Powered by Platinum SEO from Techblissonline