Il Grid 2010

GRID

Quest’anno si tiene fino al 7 novembre la quarta edizione della Biennale internazionale di fotografia. Si tratta della GRID, un evento dedicato alla cultura dell’immagine contemporanea e della comunicazione visiva, il più importante del settore nei Paesi Bassi che al tempo stesso è anche una grande piattaforma per il dialogo internazionale tra esperti e professionisti emergenti che in questo modo possono far conoscere il proprio lavoro. L’evento avrà sede ad Amsterdam, ma solo recentemente è stato esteso ad altre città olandesi: Almere, Amstelveen, Haarlem, Zaanstad, Bergen, Edam e Purmerend. Riguarderà quindi la regione circostante metropolitana con circa 80 progetti e presentazioni che rappresentano almeno 25 Paesi. Si aspettano circa 400.000 visitatori ma la manifestazione è sempre in espansione e intende continuare a crescere. L’evento inaugurale del 1° anno ebbe luogo nel 2002, il suo nome all’epoca era ‘Biennale di Fotografia ad Amsterdam’. La prima edizione fu un grande successo attirando oltre 225.000 visitatori. Nel 2006 il festival cambiò il suo nome in GRID06 e mostrò per la prima volta anche i progetti fotografici internazionali.
L’organizzazione dell’evento è leader sui programmi di formazione che focalizzano il tema dei giovani ed è l’unica istituzione artistica in Olanda il cui scopo è la realizzazione di grandi progetti culturali che per il perseguimento dei propri fini coinvolge finanziamenti privati.

Iniziativa della Stichting Amsterdam Foto, GRID è un evento internazionale lanciato per presentare le tendenze più recenti e più innovative della fotografia contemporanea e della comunicazione visiva, si propone infatti di creare un ambiente che ne mette in mostra i diversi stili e temi. Sono coinvolti nella manifestazione tutti i musei dell’area metropolitana di Amsterdam che collegano i fotografi da tutto il mondo, sia professionisti che ancora sconosciuti, agenzie fotografiche, gruppi di media, o anche semplici amanti dell’arte e della creatività individuale.
Con questo festival si è anche utilizzato un canale web sperimentale, creativo e accessibile di progetti fotografici diversi e visivamente ricco. GRID prende forma in tutti i tipi di galleria, in quelle rinomate ma anche in luoghi non convenzionali. Ad oggi ha registrato la più alta partecipazione internazionale con progetti provenienti dal Brasile, Perù, Taiwan, Quebec e molti altri.

Con lo speciale ‘Itinerari di immagine‘, i visitatori GRID2010 saranno guidati attraverso diverse mostre a tema in un percorso stimolante e innovativo fatto di musica e fotografia ma non mancheranno un buon numero di workshop, tavole rotonde e seminari. Ad Amsterdam si presenta il lavoro di un gruppo di fotografi documentaristi di fama internazionale: la Consequences by Noor. La mostra è una rappresentazione visiva degli effetti devastanti del cambiamento climatico sulla vita quotidiana di milioni di persone in tutto il mondo gettando luce su questioni legate ai cambiamenti climatici come la fame, malattie, conflitti interni, migrazione forzata, la perdita di mezzi di sussistenza e dei diritti umani. Il progetto si compone di 100 foto ed è accompagnata da una presentazione multimediale. I fotografi NOOR sono impegnati a influenzare gli atteggiamenti e l’opinione pubblica per mezzo della fotografia e oggi sono tra i fotoreporter più riconosciuti e con le maggiori esperienza in campo. Le foto Noor sono pubblicate su riviste di tutto il mondo e riportate nei libri, sono esposte in gallerie e raccolte museali. Tra i partecipanti: Nina Berman, Philip Blenkinsop, Pep Bonet, gennaio Grarup, Stanley Greene, Yuri Kozyrev, Kadir van Lohuizen, Jon Lowenstein e Francesco Zizola. L’anno scorso la mostra per la prima volta fu illustrata alla conferenza sul clima di Copenaghen e fu in tour con una serie di mostre in tutto il mondo.

La Germania presenterà Gute Aussichten in collaborazione con il Goethe Institut, una selezione unica di opere fotografiche. Gute Aussichten è un’iniziativa annuale concepita per promuovere e sostenere giovani fotografi di talento. L’elemento centrale del progetto è un concorso annuale che giudica tutti gli studenti di laurea, con la presentazione del portafoglio finale alle università tedesche, quelle di scienze applicate e delle accademie che offrono corsi di studi di fotografia. I vincitori, selezionati da un giuria di esperti di chiara fama, valuterà una serie di mostre diffuse grazie a campagne promozionali ed eventi mediatici. La selezione delle opere presentate verrà illustrato nel corso del GRID2010 nello spazio industriale imponente della sala espositiva presso la Cruquius, un tratto di km di vecchie fabbriche che interessa anche quattro diverse mostre di prestigio internazionale (sono coinvolti Messico, Italia, Germania, Polonia, Croazia, Bolivia, Repubblica Ceca, Kenya e Colombia).

Tag: , ,

Lascia un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento


SEO Powered by Platinum SEO from Techblissonline